Calcio

Milan - Psv Eindhoven: una stagione in una sera

Dopo l'1-1 in Olanda i rossoneri vanno alla caccia della qualificazione per dimenticare la sconfitta di Verona e dare ossigeno al bilancio

Una partita che vale già l'intera stagione. Dopo la brutta sconfitta di Verona nell'esordio in campionato il Milan di Allegri si prepara per affrontare il Psv Eindhoven nella gara di ritorno dello spareggio per l'accesso alla fase a gironi della Champions League. Dopo l'1-1 dell'andata i rossoneri sanno di avere il favore del pronostico e del pubblico: saranno circa 50.000 i presenti a San Siro. 

LE PAROLE DI ALLEGRI: 

Alla vigilia della sfida Allegri ha parlato in conferenza stampa caricando il gruppo: "Con il Psv non dovrà mancare l'atteggiamento giusto che è mancato a Verona. Sappiamo dell'importanza della partita. Loro sono una squadra che gioca bene e che può metterci in difficoltà. Dobbiamo ripetere la gara dell'andata e per passare il turno servirà non prendere gol. Dobbiamo vincere e non possiamo pensare comunque a fare una gara conservativa. Siamo in casa e dobbiamo riscattare la gara di Verona". L'allenatore del Milan reputa la battuta d'arresto con gli scaligeri un passo falso che non deve allarmare: "Quando sono in panchina riesco a ricordare quello che succede e in quel momento lì o entri in campo e fai una strage oppure affronti il problema con tranquillità. Questo non vuol dire che la squadra domani dovrà essere nervosa. Bisogna cercare di annullare certi tipi di atteggiamenti. Domani sono sicuro che faremo una partita intensa, tecnicamente buona. La sconfitta contro il Verona forse è stata anche colpa mia, soprattutto nel secondo tempo. Ci sono stati anche errori nella lettura delle situazioni ma questi ci possono stare. Non voglio vedere atteggiamenti presuntuosi che sono solo sintomo d'ignoranza. Bisogna crescere e farlo velocemente perché il tempo passa".

Anche il difensore del Psv Karim Rekik ha parlato ai giornalisti lanciando la sfida ai rossoneri: "Se giochiamo come abbiamo giocato ad Eindhoven possiamo battere il Milan. Non ci sono stati superiori nella gara di andata. Non dobbiamo cambiare il nostro stile di gioco soltanto perché siamo a San Siro. Mi aspetto che il Milan dia il massimo in casa, vedremo quel che succederà. Ma se continuiamo a giocare così, abbiamo una possibilità di qualificarci alla Champions League". 

UNA VITTORIA PER IL BILANCIO:

La qualificazione alla fase a gironi della Champions League corrisponderebbe ad una vera e propria pioggia di euro per le classe del club. Il solo accesso porterà già 8,6 milioni di euro di guadagni ai quali andranno aggiunti 500mila euro per ogni pareggio ottenuto ed 1 milione per ogni vittoria. Inoltre ci sono gli incassi delle partite, un bottino medio da circa 3 milioni di euro. I premi continuano con la qualificazione agli Ottavi che vale 3,5 milioni, con quella ai Quarti che prevede un bonus di 3,9 milioni di euro, con la Semifinale che vale 4,9 milioni, con la Finale che porta 6,5 milioni e con la vittoria che garantisce 10 milioni di euro. Per i rossoneri vincere con il Psv sarà fondamentale anche per cercare di ritoccare la rosa a pochi giorni dalla fine del mercato: la liquidità del premio qualificazione potrebbe essere investita per arrivare ad uno dei tanti obiettivi, Astori, Matri ed Eriksen su tutti.

I PRECEDENTI:

Milan - Psv Eindhoven è l'unica sfida dei playoff che mette a confronto due club ex campioni d'Europa. Il PSV ha sollevato il trofeo nel 1988, mentre il Milan vanta in bacheca 7 coppe dalle grandi orecchie. La squadra di Allegri vuole raggiungere la fase finale della competizione continentale più importante, fase alla quale ha preso parte in 10 delle ultime 11 stagioni e 16 volte in totale. Il PSV insegue invece la prima partecipazione alla Fase a gironi dal 2008/09, vanta 13 partecipazioni totali alla fase a gironi e di queste 12 sono state consecutive tra il 1997 e il 2008. Il bilancio complessivo del PSV in trasferta contro squadre italiane è di 2 vittorie, 2 pareggi e 6 sconfitte. Nelle sfide tra i due club il bilancio è di 4 vittorie rossonere, un pareggio e due vittorie olandesi. La doppia sfida più facile da ricordare è quella che riguarda la stagione 2004-05: all’andata terminò 2 a 0 per i rossoneri, al ritorno 3 a 1 per gli olandesi. In virtù del gol segnato in trasferta il Milan riuscì ad accedere alla finale, poi persa contro il Liverpool ai calci di rigore.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

Milan: Abbiati, Abate, Mexes, Zapata, Costant, Montolivo, De Jong, Poli, Boateng, El Shaarawy, Balotelli.

Psv Eindhoven: Zoet, Brenet, Bruma, Rekik, Willems, Wijnaldum, Schaars, Maher, Park Ji-Sung, Matavz, Depay.

© Riproduzione Riservata

Commenti