Calcio

Il comunicato di Berlusconi letto da Biscardi (e la smentita del Milan)

Queste le parole che il conduttore ha letto in trasmissione, ed attribuite al Presidente del Milan. Ed il dietro front

Il presidente del Milan, Silvio Berlusconi, a San Siro accanto ad Adriano Galliani (Credits: Claudio Villa/Getty Images)

"Caro Aldo, mi scuso con te, con i giornalisti che avevano dato notizia del mio intervento al tuo “Processo”, ma ti riassumo, punto per punto, quello che avrei detto di persona: “Dopo il disastroso girone d’andata, prima della partita Napoli-Milan, ho convocato i dirigenti e l’allenatore del mio Milan ed ho detto, con estrema chiarezza, che bisognava assolutamente capovolgere la situazione e riassettare il Milan come società e come squadra e siccome credo di aver accumulato una molta esperienza in materia, ho specificato come avrei voluto che il Milan si schierasse in campo, diversamente da come aveva fatto fino a quel momento. I risultati di questa metamorfosi, modestia a parte, si sono visti da quella partita, ripeto, Napoli-Milan. La nostra squadra è passata dalla zona retrocessione, in cui era caduta, al terzo posto conquistato ieri sul filo di lana. Nel tuo processo avrei anche detto, ti prego di riferire le mie parole alla lettera, che ho predisposto già da domani un riassetto completo dei quadri tecnici e anche, se ci fosse bisogno, di più efficiente e completa riorganizzazione societaria".

Questa la dichiarazione letta da Aldo Biscardi nel corso del "Processo", del comunicato del Presidente del Milan, Sivlio Berlusconi, che di fatto esonera Allegri. Poco dopo però sul sito del Milan è arrivata la smentita ufficiale.

"Il Presidente Onorario Silvio Berlusconi comunica di non aver rilasciato, nella giornata odierna, nessun tipo di dichiarazione o di aver scritto alcuna lettera avente per oggetto il Milan".

© Riproduzione Riservata

Commenti