Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Altri sport

Basket serie A: il tabellino della 2a giornata

Con Siena e Milano impegnate a misurarsi contro le stelle NBA, Cantù lancia la sfida da Roma. E tanti giocatori italiani si mettono in luce

Pietro Aradori, uno degli italiani più "caldi" della stagione (Credits: Alfredo Falcone/LaPresse)

Mentre Siena e Milano fanno passerella con le stelle dell'NBA, sperimentando tutta la distanza che le separa dal basket pro americano (Montepaschi superata oltreoceano per 106-77 dai San Antonio Spurs, EA7 per 105-75 dai Boston Celtics in un Forum di Assago pieno ma non esaurito), il Campionato di serie A vede la conferma della solidità di Cantù (perentorio 84-70 in quel di Roma), ma soprattutto trova tanti giocatori italiani protagonisti. Come dimostra il "referto" del secondo turno...

Punti. 17 quelli di Achille Polonara nel successo di Varese su Avellino; 18 quelli di Pietro Aradori nella vittoria di Cantù a Roma, con 24 dall'altra parte per Gigi Datome, top-scorer di giornata. E poi 22 di Daniele Cinciarini e 20 del suo compagno Valerio Mazzola nell'onorevole sconfitta di Montegranaro contro Sassari. Nel bene e nel male del risultato, ottimo che il 91° Campionato nazionale torni a parlare italiano anche sul parquet...

Tiri da due. 8/11 quelli del già citato Valerio Mazzola, centro del 1988: nella scheda della Legabasket indica come suo film preferito "Non è un paese per vecchi"... non è dato sapere se anche sotto canestro.

Tiri da tre. 10/14 (71,4% di realizzazione) il bombardamento inflitto a Roma da Cantù, con 3/3 per Jonathan Tabu e 2/2 per Pietro Aradori. Nell'anticipo di martedì scorso, decisiva a Bologna la tripla di Kenny Hasbrouck (3/6 totale da oltre l'arco) per il 65-64 a pochi secondi dalla fine che lancia la Virtus verso il successo contro l'EA7 Milano.

Tiri liberi. 8 consecutivi (di cui 5 realizzati) quelli che nell'ultimo minuto di gioco permettono a Pesaro di violare il parquet di Biella. Decisivo anche il 3/4 finale dalla lunetta per Caserta nella vittoria interna contro Cremona.

Rimbalzi. 13 a testa per i primatisti di giornata Nikola Dragovic (Avellino), Greg Brunner (Reggio Emilia) e Andrija Stipanovic (Cremona). 13 nell'anticipo anche quelli del greco Ioannis Bourousis nella sconfitta di Milano a Bologna, dove pesano anche gli 8 di Mason Rocca: la sua vendetta dell'ex (e per di più capitano) non poteva essere consumata che sotto i tabelloni.

Assist. 9 totali quelli dei cugini Diener, che regalano a Sassari il secondo successo consecutivo anche grazie ai 34 punti "di famiglia" sugli 85 totali. 7 quelli di Daniel Hackett a innescare l'attacco di Siena nel vittorioso anticipo contro Brindisi che ha di fatto aperto il Campionato lo scorso 26 settembre. 5 a Roma quelli di Jonathan Tabu: sempre più disciplinato in regia (oltre che efficace al tiro) e per questo sempre più valore aggiunto della cheboletta Cantù.

Stoppate. 1 sola per parte quelle inflitte in Biella-Pesaro e Caserta-Cremona. Una e basta quella in Montegranaro-Sassari: a rifilarla l'esplosiva guardia marchigiana Kyle Johnson al malcapitato Manuel Vanuzzo.

Palle perse / palle recuperate. 13 quelle perse da Milano a Bologna... per un'immediata perdita dell'imbattibilità di quella che molti addetti ai lavori indicano come l'assoluta favorita al titolo.

Plus/minus. 18 punti, 8 rimbalzi e 3 recuperi per 29 di valutazione: nessun dubbio, è il centro americano Bryant Dunston a fare la differenza per Varese nel sofferto match interno contro Avellino. 7 punti, 1 misero assist e 3 palle perse: Cremona deve avere (molto) di più dall'estro del compatto play Jarrius Jackson, se vuole abbandonare presto il fondo della classifica.

I risultati della 2a giornata: Montepaschi Siena-Enel Brindisi 92-65; SAIE3 Bologna-EA7 Emporio Armani Milano 61-64; AngelicoBiella-Scavolini Banca Marche Pesaro 78-82; UmanaVenezia-Trenkwalder Reggio Emilia 60-58; Sutor Montegranaro-Banco di Sardegna Sassari 79-85; Cimberio Varese-Sidigas Avellino 91-83; Juve Caserta-Vanoli Cremona 63-60; Virtus Roma-chebollettaCantù 70-84.
La classifica: Cantù, Siena, Sassari, Varese, Bologna 4; Milano, Roma, Montegranaro, Venezia, Pesaro, Caserta 2; Reggio Emilia, Cremona, Avellino, Biella, Brindisi 0.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>