Sex & Love

La roulette del sesso che spopola in Colombia

Si tratta di una versione hard del più celebre gioco della bottiglia con conseguenze pericolose per un'intera generazione di adolescenti

(Credits: foto dal web)

Si chiama Carrusel o Ruleta ed è la versione hot del famoso gioco della bottiglia, quella sorta di roulette per adolescenti che portava a baciare sulle labbra compagni di scuola o aspiranti fidanzatini tra i 13  i 16 anni tra rossori e prime farfalle nella pancia.

In Colombia, però, durante feste ad alto tasso di musica e alcool a qualcuno è venuto in mente di alzare il tiro e di sfidare gli amici in una gara di penetrazioni flash con le ragazze della compagnia. Funziona più o meno così: le giovani, mani contro il muro, si girano di schiena a favore dei maschi del gruppo i quali a turno hanno dei brevi incontri sessuali con le chicas. Pochi minuti e poi si passa alla ragazza successiva e così via in un'assurda roulette di sesso di gruppo. Scopo del gioco è resistere all'orgasmo e quando si raggiunge il culmine si viene eliminati: "vince" colui che resiste di più.

La moda è talmente diffusa nel Paese che le autorità locali ne sono preoccupate come riporta il quotidiano colombiano ADN . Il sesso non è mai protetto nella convinzione che un rapporto così breve non possa fare danni. E invece di danni ne fa e anche tanti. Si è, infatti, assistito negli ultimi mesi ad un esponenziale aumento delle gravidanze tra adolescenti e anche degli aborti clandestini. Se si considera, poi, che nessuno indossa il preservativo anche il rischio di contrarre malattie veneree è altissimo.

Ci si trova, così, davanti a ragazzine in lacrime che oltre ad essere incinte ad un'età nella quale ancora non si è neanche del tutto donne, non sanno neppure chi sia il padre del bimbo che hanno in grembo.

Le ragazze dicono che mai si sarebbero aspettate di rimanere incinte visto che i rapporti erano molto brevi e era "solo un gioco". Ignoranza, spregiudicatezza e voglia di superare il limite stanno causando seri problemi di salute pubblica. Nell'ultimo anno la percentuale di giovani incinte con la sifilide è salita al 42% facendo tremare le gambe alle autorità che stanno pensando ad una seria compagna di sensibilizzazione sul problema nelle scuole e nei locali frequentati dai ragazzi.

In tutto questo i genitori sembrano essere del tutto inconsapevoli delle folli feste frequentate dai figli e quando si trovano davanti al problema cadono, letteralemente, dal pero. Per questo, ritengono le autorità colombiane, è importante che l'educazione sessuale dei giovani parta dalla famiglia chiamata ad un ruolo etico e morale chiave.

© Riproduzione Riservata

Commenti