Società

Regali tra coppie miliardarie. Ho scritto t’amo con il mattone

Credits: Lapresse; Rex Features; Getty Images (2); Olycom; Wireimage

Gioielli e pellicce? Nelle questioni d’amore tra miliardari non vanno più di moda. Ormai è la villa il pegno d’amore di ogni superricco che si rispetti. Qualche esempio? Steve Winn, 70 anni, re dei casinò di Las Vegas, alla moglie Andrea Hissom, di trent’anni più giovane, per il primo anniversario di nozze ha fatto una sorpresa da 53 milioni di euro: un attico deluxe su Central Park. Pare che lei ci tenesse.

Non è da meno Naomi Campbell, che ha ricevuto dal fidanzato Vladislav Doronin una dimora con palestra, spa e discoteca a Barvikha, sobborgo d’élite vicino a Mosca, un cadeau prematrimoniale da 20 milioni di euro.

Stesso trend per il magnate Roman Abramovich che ha regalato alla compagna Dasha Zhukova una villa a Saint Barth da 18 milioni di euro. Addirittura 750 milioni di euro, un record da Guinness, si stima abbia speso il tycoon indiano Mukesh Ambani per accontentare la moglie Nita: le ha costruito un intero palazzo di 27 piani a Mumbai, trionfo di legni, marmi e madreperla che per la "manutenzione" richiede circa 600 domestici.

Quando l’amore finisce, però, il mattone è anche causa di attriti: nel divorzio tra Kate Rothschild e Ben Goldsmith, è battaglia per la dimora londinese da 29 milioni di euro a Kensington in cui viveva la coppia: lui vorrebbe venderla, ma l’erede della famiglia di banchieri dice che era il suo regalo di nozze. E non ha intenzione di traslocare.

Leggi Panorama on line

© Riproduzione Riservata

Commenti