Life

Scoperta la ricetta della Coca Cola?

Un uomo dice di averla trovata, in Georgia, durante un'asta di oggetti d'antiquariato. Ma da Atlanta smentiscono

In Georgia sarebbe stata scoperta la segretissima ricetta della Coca Cola. Credits: Getty Images.

E' la ricetta più ambita al mondo, quella "segreta" per antonomasia, ma forse è venuto il momento in cui tutto il mondo saprà come si fa a fare la Coca Cola. Sembra, infatti, che un collezionista di oggetti d'antiquariato sia venuto in possesso, per caso, dell'antica ricetta. Lui si chiama Cliff Kluge, vive a Ringgolg, in Georgia, lo stesso stato dove ha sede proprio il colosso della bibita con le bollicine, ovvero Atlanta.

A lui piace vendere e cercare oggetti del passato e, proprio partecipando ad una vendita all'asta si è imbattuto in una scatola che conteneva lettere e carte. Una di queste è proprio la famosa ricetta, che - a detta di Kluge - risale al 1943 e spiega non soltanto quali siano gli esatti ingredienti, ma anche la formula per mixarli e il processo con cui realizzarla. "Penso che si tratti di qualcosa di molto più serio di un gioco - ha detto il Signor Kluge - è davvero la ricetta della Coca Cola".

Non si tratta della prima volta che qualcuno dichiara di aver fatto la clamorosa scoperta. Due anni fa, la National Public Radio (NPR) annunciò proprio di aver trovato la formula originale della Coca Cola e la pubblicò sul proprio sito, che in pochi minuti andò in tilt, preso d'assalto da milioni di americani (e non). Ma ad Atlanta, nella sede principale dove si procude la Coca Cola, cosa ne pensano? "Mi hanno detto che mi avrebbero richiamato entro 7-8 giorni lavorativi" ha spiegato ancora lo "scopritore" della formula, che però dopo una settimana non aveva ancora ricevuto alcuna telefonata.

In un comunicato è stato semplicemente spiegato che negli anni in molti hanno tentato di entrare in possesso della ricetta originale, ma nessun è stato in grado di riprodurre la 'vera sostanza'. La vera formula è custodita in un caveau presso il World of Coca Cola, ad Atlanta". Parole che non hanno fermato, però, Kluge, che ha deciso di mettere all'asta il documento di cui è entrato in possesso. Il prezzo? 5 milioni di dollari.

Per ora, comunque, nessuno si è fatto avanti, anche se Kluge non se ne fa un cruccio e non ne fa una questione di soldi. "E' stato come fare la caccia all'uovo di Pasqua. Questo sembra proprio l'uovo e quando lo si trova in realtà è come fosse Natale".

© Riproduzione Riservata

Commenti