Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Società

Lady Gaga e i chili di troppo

La popstar appare in sovrappeso: gravidanza o cattiva alimentazione? - Kelly Osbourne: Lady Gaga è incinta

 

Altro che gravidanza: il cospicuo aumento di peso di Lady Gaga andrebbe ricercato nelle sue cattive abitudini alimentari. Come dichiarato dalla stessa popstar:"Mi piace mangiare pasta e pizza", evidentemente in abbondanza e accompagnato da qualche bicchiere di troppo.

Le immagini di una Miss Germanotta decisamente in carne avevano scatenato la fantasia di molti tabloid, soprattutto dopo che Kelly Osbourne aveva insinuato nella trasmissione di Alan Carr che “Lady Gaga è incinta”.

Come riporta l’Huffington Post, però, la questione sarebbe un’altra. Poco prima della partenza per il tour europeo, Gaga aveva confessato al conduttore radiofonico Elvis Duran: "In questo momento sono a dieta, perché ho preso più di 11 chili". La cantante aveva poi aggiunto: "A tavola devo costantemente sottostare a delle regole ferree, ed è difficile perché il mio spettacolo è piuttosto impegnativo, […] così sto cercando di trovare un nuovo equilibrio".

Il blog Radaronline ha addirittura scomodato un nutrizionista, arrivando a ipotizzare che i chili di troppo dipendano esclusivamente dall’eccessivo consumo di alcol: "Tutto ciò che si beve si trasforma rapidamente in grasso, quindi non importa in cosa consista il resto della dieta". D’altra parte, in passato era stata la stessa cantante ad affermare: "Adoro trangugiare whisky e roba simile quando lavoro".

I rumors sui presunti squilibri alimentari di Lady Gaga sono iniziati circa un anno fa, quando su Twitter è apparso un cinguettio che recitava: "Ho appena mandato in malora ore e ore di palestra. Mangiare insalata sognando cheeseburger. I cantanti pop non mangiano. Sono nata così".

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>