Società

Dalla crema solare al doposole. Ecco quello che non può mancare nel beautycase per lui e per lei

Se per gli uomini la parola d'ordine è leggerezza e praticità, il  beautycase delle donne è tutto fuorché snello. Ecco i must have  dell'estate

Anche l'uomo tiene molto all'abbronzatura

Finalmente si parte! Passaporto preso. Valigia fatta. Costume, ciabattine e pareo in coordinato scelto. Manca solo il beauty-case. E se fino a qualche tempo fa era la donna che decideva cosa inserire nella trousse, ora anche il “maschio” di casa vuole dire la sua su quello che è “necessaire”.

Sono finiti i giorni in cui all’uomo bastava solo uno spazzolino e un dentifricio, un deodorante e, occasionalmente, schiuma da barba e lametta o rasoio. Si lamentano sempre del fatto che le valigie, le borse e le pochette delle donne pesano il doppio, quando non il triplo dei loro zaini e tracolle, salvo poi nascondere tutti i prodotti di bellezza nel loro ormai superdotato beauty-case e “scordare” forzatamente a casa qualche capo per nulla essenziale. E non dimentichiamoci del fatto che, la maggior parte degli appartenenti al sesso forte, “fregano” molto spesso creme idratanti e contorno occhi alle fidanzate, mogli e compagne ammettendo: “Amore, menomale che ci hai pensato tu”. Ma questa non è una prerogativa solo delle tanto sospirate vacanze, è un teatrino che dura tutto l’anno!

Sarà anche vero che gli uomini arrivano da Marte e le donne da Venere, e lo è a maggior ragione quando si parla di praticità e quotidianità. Ma chi ha coniato questa frase, forse, non conosceva le ultime evoluzioni dell’uomo moderno. Anche se per il maschio del XXI secolo la parola d’ordine è leggerezza e utilità in vacanza, resta fondamentale avere sempre tutto a portata di mano. E per tutto si intende proprio tutto: dai fondamentali (spazzolino, dentifricio, shampoo, balsamo, olio protettivo per capelli, spazzola, bagnoschiuma e deodorante), a cose un tantino più frivole ma divenute assolutamente vitali quali, ad esempio, un bel set da viaggio per la manicure, creme per il viso (non solo idratante, ma anche nutriente per le giornate più difficili), il contorno occhi in un fresco gel defaticante e una maschera riposante di cui servirsi dopo una serata impegnativa.

E vogliamo parlare dello spazio dedicato alle protezioni solari? Perché stiamo pur partendo per le vacanze. Una volta si viaggiava con un tubo di crema e quella bastava per tutto: viso e corpo a qualsiasi latitudine. Oggi non si va via senza avere con sé la classica crema con SPF 30 indispensabile per le prime ore al mare, soprattutto se si ha la pelle molto chiara; le texture spray e gli oli dal fattore di protezione più basso per gli ultimi giorni, passando per gli stick sun-block SPF 50 e il burrocacao emolliente indispensabili per le escursioni in barca con gli amici. E il doposole? Uno per il corpo dalla fragranza fresca e frizzante, magari abbinata al dopobarba abituale e un antirughe per il viso.

Insomma, chissà se ci sarà spazio per qualche costume e telo da spiaggia nella valigia dell’uomo quest’anno…

© Riproduzione Riservata

Commenti