Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Società

Anna Wintour e le altre. Quando la direttrice non resta seduta

Potenti, mediatiche, ambiziose: dalla poltrona di direttore queste donne creano, perpetuano o smontano stili, consumi e anche pensieri di chi vuole contare. Ecco perché la loro vita va ben oltre la redazione.

ANNA WINTOUR È LA QUARTA PIÙ IMPORTANTE CONTRIBUENTE DI OBAMA
Molto diplomatica
Inglese di nascita, direttore di Vogue America dal 1988, protagonista-arpia del Diavolo veste Prada, la 51esima (per ora) donna più potente al mondo secondo Forbes (patrimonio netto: 35 milioni di dollari) è anche la quarta più importante contribuente alla causa di Barack Obama residente. Dalla campagna del 2008 a oggi, dice il New York Times, Anna Wintour, 62 anni, ha portato ai democratici 2,7 milioni di dollari (continuerà fino a maggio 2013), anche con l’aiuto di «amiche» molto monetizzabili. Quarantamila dollari a persona è costata la cena col presidente organizzata, in maggio, a New York con Sarah Jessica Parker; 38.500 quella nel Connecticut da Georgina Chapman e Harvey Weinstein. A Londra, il 19 settembre, durante la settimana della moda, ha raccolto 15 mila dollari a cranio, per un dinner al St. Mark’s Club; a Parigi, il 1° ottobre, riceverà alla Maison 8: 2.500 dollari l’aperitivo, 10 mila la cena. C’è chi maligna che dietro tanto attivismo ci sia l’ambizione di diventare ambasciatrice Usa in Gran Bretagna.

CARINE ROITFELD HA APPENA LANCIATO UN MAGAZINE COL SUO NOME
Nascite e rinascite
Era direttore di Vogue France, defenestrata a fine 2010 per un comportamento che si avvicina a ciò che in finanza chiamerebbero insider trading Nota e criticata per le copertine «porno-chic» (magrezza, pelle, nero e mascara), già braccio destro di Tom Ford, dopo un anno e mezzo di strapagate consulenze si è ripresa la scena in questi giorni. Nonna da tre mesi, durante la settimana della moda di New York (osteggiata dal vecchio ambiente lavorativo che lei ha definito «un’armatura d’oro») Carine Roitfeld, 58 anni, ha lanciato Cr, giornale tutto suo che porta le sue iniziali. Magia: in copertina una morbida Kate Upton, paperotti e due bambini. «Da quando sono nonna, vedo solo bambini» sospira. «I bambini sono un ottimo mercato per il fashion» dicono.

FRANCA SOZZANI COLLEZIONA CARICHE MOLTO PRESTIGIOSE
L’Ambasciatrice
Il 25 settembre l’Ambasciatrice avrà un incontro a New York, nel Palazzo di Vetro, per parlare di Africa con le mogli dei leader del continente. E non sono passati nemmeno troppi mesi da quando ha lasciato l’Eliseo per ricevere da un Nicolas Sarkozy agli sgoccioli l’onorificenza di chevalier de la Légion d’honneur. Si dice che Franca Sozzani, 62 anni, dal 1988 direttore di Vogue Italia e da poco goodwill ambassador dell’Onu per lo sviluppo della moda nel mondo, apprezzi ogni giorno di più il côté istituzionale del suo mestiere, tanto che qualcuno giura ambisse (o ambisca ancora) a un ruolo ministeriale, dove mettere al servizio del pubblico il patrimonio di rapporti e know-how maturato negli oltre 30 anni da direttore. A sostegno della tesi, i suoi supporter annotano quanto sia migliorata durante i suoi discorsi in pubblico, raccontano del suo appassionato e reale impegno a sostegno dei giovani e delle donne dell’Africa, ricordano che anche lei, come Anna Wintour, sostenne la causa di Barack Obama fin dal Big Tuesday del 2008.

ANNA DELLO RUSSO HA TRASFORMATO SE STESSA IN UN BRAND DI SUCCESSO
Premiata ditta Adr
Barese, già redattrice moda per Vogue Italia, poi direttore di Uomo Vogue, oggi direttore moda di Vogue Japan, la ex pupilla di Franca Sozzani (oggi non si salutano più) fa molto parlare di sé in questi giorni per avere firmato una linea di accessori (decisamente appariscenti) per la catena H&M. Nei negozi dal 4 ottobre, le sue già attesissime creazioni sono state presentate in un video in cui la cinquantenne sgambetta strizzata nel latex come una Madonna de noantri. Globetrotter, già consulente di Roberto Cavalli, oggi anima di un blog autocelebrativo che si chiama come lei. Innamorata di Cucciolina (il suo cane, perennemente a dieta), Anna Dello Russo si è trasformata in «personaggio» in tempi recenti. «Quando lavorava a Uomo Vogue» dice chi la conosce «metteva sempre i pantaloni e vestiva Ralph Lauren». Ora ha cambiato mestiere.
Il decalogo fashionista
Nel video in cui lancia la sua linea di accessori teorizza e canta i suoi comandamenti per essere trendy. E specifica che essere alla moda è prima di tutto «un atteggiamento».
1- La moda è una dichiarazione della tua libertà.
2- Tra stile e moda? Assolutamente moda!
3- La moda è sempre scomoda, se ti senti comoda vuol dire che non hai centrato il look giusto.
4- Sei favolosa a ogni età.
5- Metti abiti da sera durante il giorno: è inaspettato.
6- Qualcuno ha indossato il tuo stesso outfit? Fantastico, hai fatto la giusta scelta.
7- Devi usare un outfit una sola volta.
8- Indossa un cappotto come fosse un abito.
9- Non importa qual è la vostra taglia. La moda abbellisce ogni cosa.
10- I gioielli fashion danno personalità al tuo stile.

Leggi Panorama online

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>