È salito a 39 il bilancio delle vittime causate dal passaggio sulle Filippine del tifone Koppu, rendono noto oggi le autorità locali. Giunto il 18 ottobre scorso, con venti violentissimi oltre i 175 e fino ai 215 chilometri orari e forti piogge che hanno inondato molte città del Paese, Koppu ha causato l'evacuazione di oltre 100.000 persone e distrutto le risaie pronte per il raccolto. Oltre 500.000 le persone complessivamente colpite e numerosi i dispersi.

Ieri il tifone, declassato a depressione tropicale, ha colpito Luzon, l'isola principale dell'arcipelago, e ha raggiunto stamattina il canale di Balintang, con venti fino a 55 chilometri orari. Gravi i danni soprattutto nel nord del Paese, dove le autorità hanno registrato oltre 600 inondazioni, con 140 strade e 28 ponti tuttora impraticabili e 612 case distrutte dal tifone. Nella provincia di Aurora, una delle più colpite, il tifone si è abbattuto con venti

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti