Cronaca

Maltempo: straripa anche il fiume Lambro

Dopo l'esondazione del Seveso, si mobilita la Protezione civile in Brianza per controllare lo straripamento: i residenti invitati a lasciare le loro case mentre l'acqua potrebbe raggiungere ancora Milano nord - I commenti su twitter - I video - Le foto - L'intervista a Bertolino

– Credits: Una foto dall'alto mostra il quartiere Isola dopo l'esondazione del fiume Seveso a Milano, 8 luglio 2014. ANSA

Non è finita con il maltempo in Lombardia perché, dopo che la zona nord di Milano è stata messa in ginocchio dall'alluvione del Seveso, sta straripando anche il fiume Lambro, sempre a nord del capoluogo lombardo. Questa volta però l'allerta è massima. La Protezione civile ha aiutato i residenti di alcune zone più a rischio della Brianza a lasciare le proprie casa mentre l'amministrazione monzese ha invitato la popolazione ad attivarsi a scopo precauzionale, sistemando sacchi di sabbia davanti alle abitazioni e agli esercizi commerciali e a sgomberare seminterrati, cantine o vani posti sotto la sede stradale. 

L'allerta è estesa anche a tutto il comasco dove rischia di straripare anche il Lago di Pusiano. Tutte le popolazioni dell'area attraversata dal Lambro sono state raggiunte da livelli più o meno elevati di allerta, anche in vista di una nuova ondata di piogge che potrebbero abbattersi sul nord della Lombardia. Secondo la protezione civile le simulazioni indicano che lo straripamento del Lambro potrebbe interessare un'area che da Monza raggiunge sempre il nord di Milano. I paesi più a rischio sono „Monza, Brugherio, Sesto e Cologno Monzese ma l'allarme è esteso a tutta la zona. E le condizioni meteo non consentono previsioni

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Maltempo: le immagini di Milano allagata

Il fiume Seveso è esondato in seguito alle piogge torrenziali: interi quartieri sott'acqua, a partire da l'Isola e Niguarda. Pesanti disagi e traffico in tilt

Commenti