Musica

Adele artista dell'anno: Skyfall batte Gangnam Style

La regina delle classifiche mondiali diventa un brand

7) 25 - Adele – Credits: Getty Images

La sua voce è ovunque. In qualsiasi luogo popolato del Pianeta è impossibile non imbattersi in uno dei suoi hit. Il pubblico di Adele è il mondo intero. Le sue canzoni non sono a target, nel senso che non mirano a un pubblico specifico (come avviene per gli artisti hip hop o heavy metal), ma parlano a tutti. Lo dicono i numeri: i suoi due album hanno superato da pochi giorni i 30 milioni di copie. Per non parlare dei 6 Grammy Award conquistati in una sola notte il 12 febbraio 2012. Prima di lei c'era riuscita solo Beyomcè.

Non solo: 21, l'ultimo album, che quest'anno nella sola Inghiltterra ha venduto 780 mila copie, si avvia a diventare il terzo disco più venduto di sempre nel Regno Unito. Di trionfo in trionfo. Non è dunque un caso che l’Associated Press Entertainer abbia nominato Adele ARTISTA DELL'ANNO. Tra l'altro, da qualche giorno, Adele non è più solo una vocalist, ma un marchio. Il suo nome è stato infatti brevettato, esattamente come si fa per i brand vincenti. Una mossa che la dice lunga sul peso che ha oggi Adele (mamma da un paio di mesi) nel music business.

Basti dire che, nel 2012, l'album 21 (che in realtà è uscito l'anno precedente) è risultato il disco più venduto negli Stati Uniti. E in Italia? Adele riesce a fare ancora meglio. Skyfall il suo ultimo successo inciso per la colonna sonora dell'ultimo film di James Bond, è il brano più scaricato dalle piattaforme digitali. Contro Adele, nulla ha potuto nemmeno PSY, l'autore del tormentone dell'anno: Gangnam Style.

Adele: SKYFALL

© Riproduzione Riservata

Commenti