Fondato nel 1989 nel villaggio di Jukkasjärvi, 14 chilometri a est di Kiruna, la città più settentrionale della Svezia, l'Ice Hotel viene ricreato all'inizio di ogni inverno con blocchi di ghiaccio giganti prelevati dalle acque del fiume Torne. Scultori e artisti del ghiaccio, a colpi di martello e scalpello ridanno forma, ogni anno in forma nuova, alla sua hall, alle sue stanze e agli altri suoi spazi.

Trovandosi 200 km a nord del Circolo polare artico, in prossimità dell'estate, quando inizia il periodo in cui il sole splende anche a mezzanotte, l'intero albergo si scioglie, le sue stanze svaniscono e si dà appuntamento ai visitatori per la fine dell'autunno successivo.  

Come racconta il sito ufficiale del turismo svedese, questo hotel di ghiaccio, il primo al mondo, venne creato per dare alloggio ai partecipanti di un corso di scultura organizzato dal locale Art Center. Con alle spalle oltre 25 anni di attività, oggi l'albergo di ghiaccio è sempre pieno: vi alloggiano turisti di tutto il mondo, che vengono qui , tra l'altro, per trascorrere la luna di miele, per ammirare l'aurora boreale, per provare "la pesca nel ghiaccio" o per visitare la vicina Stazione spaziale Esrange.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

A Bolzano, sulle tracce dell'uomo dei ghiacci

La star del capoluogo altoatesino è lui, la mummia ritrovata tra le montagne dell'Ötztal. Ma in città le attrazioni non mancano: tra castelli, affreschi medievali, esposizioni interattive e shopping

Commenti