Tasse

Disoccupati: come ottenere i rimborsi fiscali con il modello 730

Da quest'anno, anche chi ha perso il lavoro può chiedere di farsi liquidare le detrazioni di imposta del 2012. Ecco come

(credits: Carlo Carino/Imagoeconomica)

Rimborsi fiscali più veloci. E' la possibilità riservata da quest'anno a chi è rimasto disoccupato e non può presentare il modello 730 ordinario, cioè la consueta dichiarazione dei redditi che consente ai contribuenti di incassare eventuali deduzioni o detrazioni d'imposta, accreditate solitamente sullo stipendio di agosto.

MODELLO 730 2013: SCADENZE E NOVITA'

Fino al 2012, chi rimaneva senza lavoro non aveva alcuna possibilità di ottenere velocemente i rimborsi, per una ragione molto semplice: non avendo più un sostituto d'imposta (cioè un'azienda che versa e rimborsa le tasse per conto del dipendente, trattenendole o accreditandole sullo stipendio), il disoccupato era costretto a presentare il modello Unico, come i lavoratori autonomi. Il suo credito poteva così essere rinviato alla dichiarazione dell'anno successivo oppure, in alternativa, il disoccupato poteva pure chiederne subito il rimborso, dovendo però aspettare un bel po' di tempo (fino a 5 anni) prima di ottenerlo.

IRPEF E IVA, CHI CI PERDE E CHI CI GUADAGNA

Da quest'anno, invece, le cose sono cambiate. Tra il 2 e il 30 settembre prossimi, è possibile recarsi in un centro di assistenza fiscale (Caf) e presentare il Modello 730-Situazioni particolari, una “speciale” dichiarazione dei redditi che che permette appunto di ottenere i rimborsi delle tasse più velocemente. L'invio di questo modello è riservato però a una particolare categoria di contribuenti: quelli che hanno perso il lavoro, cioè non hanno più il sostituto di imposta ma vantano un credito nei confronti del fisco.

Dopo aver raccolto il modello 730,  i Caf restituiranno al contribuente una copia della dichiarazione (eventualmente corretta da errori) entro l'11 ottobre e la trasmetteranno all'Agenzia delle Entrate prima della fine del mese. Da quel momento in poi, partiranno le procedure per i rimborsi, con l'accredito delle somme sul conto corrente (il disoccupato dovrà infatti indicare al Caf anche le proprie coordinate bancarie, con il codice iban). Se le pratiche verranno eseguite con gli stessi tempi previsti per il modello 730 ordinario, i soldi dovrebbero dunque essere restituiti nei mesi autunnali (entro novembre o dicembre).

TASSE, ECCO QUANTO PAGHIAMO DAVVERO

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Tasse, ecco quante ne paghiamo

Nei primi sei mesi del 2013 abbiamo versato 197 miliardi di euro, il 3,1% in più rispetto a un anno fa. Solo dall'Imu, sono arrivati 9 miliardi

Commenti