Soldi

I 12 giovani più potenti (e ricchi) del 2012

Zuckerberg, Page e Brin. Ma anche i meno noti Li, Musk e Hoffman. Ecco chi sono gli under 50 più influenti al mondo per ricchezza e business

Mark Zuckerberg fondatore e ceo di Facebook è il più giovane fra i potenti 2012, secondo Forbes (AP Photo/Paul Sakuma, File)

Il più giovane ha 28 anni e la sua faccia non ha bisogno di presentazioni. Mark Zuckerberg è stato incoronato da Forbes come il 25° uomo più potente del mondo nel ranking 2012 Most Powerful People . L’elenco è stato redatto tenendo conto di quattro variabili: il numero di persone su cui si estende il potere, la ricchezza personale, oppure il fatturato per gli amministratori delegati e il prodotto interno lordo per le figure politiche. E poi, le sfere di influenza, che spesso non sono limitate a un solo ambito, come l'esercizio del proprio potere.

Il fondatore di Facebook compare in un elenco in cui figurano Barack Obama, Angela Merkel, Benedetto XVI e Abdullah bin Addulaziz al Saud, re dell’Arabia Saudita, al capo opposto della classifica anagrafica con i suoi 88 anni, ma settimo nel ranking per potere. Nonostante il flop del tanto atteso esordio a Wall Street che ha determinato il declino della fortuna del giovane Zuck (passata da 17,5 a 14 miliardi di dollari), a ottobre Facebook ha superato il traguardo del miliardo di utenti.

La maggior parte delle persone che fa parte della lista stilata da Forbes, osserva Caroline Howard , giornalista della testata, ha più di sessant’anni. Quindi, entrare nella squadra degli Under 50 in un elenco di 71 personaggi, su 7,1 miliardi di persone, ha – a maggior ragione - il suo peso.

È la tecnologia, chiaramente, ad aprire la strada ai più giovani: insieme a Zuckerberg, infatti, ci sono Larry Page e Sergey Brin. I fondatori di Google, il sito più visto al mondo con oltre un miliardo di visitatori al mese, hanno oggi 39 anni e si trovano in ventesima posizione. Ventisettesimo, Jeff Bezos, ceo di Amazon, 48 anni, l’uomo che ha rivoluzionato le vendite online e insidiato l’editoria tradizionale, si avvia adesso a mettere in discussione lo status quo della produzione cinematografica, per non parlare del successo di Kindle Fire che, secondo l’azienda rappresenta ormai il 22% delle vendite di tablet negli Stati Uniti.

Al 64° posto, invece, figura Robin Li, co-fondatore e ceo del motore di ricerca cinese Baidu , con una fortuna netta stimata di sette miliardi di dollari. Al 66° posto, Elon Musk, 41enne imprenditore sudafricano co-fondatore di PayPal, Tesla Motors e SpaceX, leader nell’industria spaziale privata: la Nasa, dopo aver mandato in pensione lo Space Shuttle utilizzerà i veicoli SpaceX per rifornire le stazioni spaziali. Il fondatore di LinkedIn , il 45enne Reid Hoffman è al 71° posto, ma è considerato il più potente (e introdotto) venture capitalist della Silicon Valley, in grado di modellare il futuro tecnologico del pianeta.

Nell’elenco, però, ci sono anche cinque figure politiche. Il più giovane, a soli 29 anni e 44° nel ranking, è Kim Jong-un, figlio del “caro leader” scomparso lo scorso anno e oggi alla guida di 24 milioni di nordcoreani. David Cameron , decimo in classifica e primo dei giovani, 46 anni e da due anni Primo Ministro britannico. Ha 46 anni anche Enrique Pena Nieto, 54° in elenco, presidente del Messico, seguito al 57° posto dal Ministro del Petrolio iraniano e presidente dell’Opec Rostam Ghasemi, 48 anni, mentre al sessantunesimo posto c’è Dmitry Medvedev, 47 anni, Primo Ministro russo. Con i suoi 51 anni, Barack Obama è fuori dall’elenco dei giovanissimi, ma guida la classifica dei più potenti.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I 50 uomini piu' potenti della finanza mondiale

Sono i veri "burattinai" che muovono i fili della finanza e dell'economia mondiale. Ecco la classifica, secondo il quotidiano tedesco Die Welt. Al quarto posto c'è Mario Draghi, presidente della Bce

Commenti