Il James Bond dai muscoli tirati, le maniere un po' rudi e lo sguardo imperturbabile sta per arrivare nelle sale italiane. Il 5 novembre Spectre di Sam Mendes si svela, con Daniel Craig per la quarta volta nei panni dello 007 più longevo e fascinoso del cinema. Si tratta del ventiquattresimo film "ufficiale" sull'agente segreto britannico nato dalla penna di Ian Fleming. Dal 1962, anno di esordio della serie, Bond è stato intepretato da sei attori differenti: il magnetico Sean Connery, il prestante e dimenticato George Lazenby, l'ironico Roger Moore, il fugace Timothy Dalton, l'elegante Pierce Brosnan e il duro Craig. 
Snocciolando ad uno a uno i ventiquattro titoli, qual ad oggi il migliore? Basandoci sull'aggregatore di recensioni internazionale Rotten Tomatoes, ecco i cinque film più belli sullo 007 secondo la critica.

1) Agente 007 - Licenza di uccidere (1962) di Terence Young

Ricco di umorismo, azione e brividi, è il film che ha dato il via al franchise e allo stile Bond. Tutti gli elementi tipici della serie ci sono, con gradevole moderazione. Bond è incarnato da Sean Connery. Inviato in Giamaica per far luce sulla morte di un collega, scopre i loschi piani del dottor No (Joseph Wiseman), criminale al servizio della... Spectre. E scopre anche le belle forme di Honey Ryder, la prima Bond girl interpretata da Ursula Andress, che uscendo dall'oceano in costume bianco ci ha regalato una delle immagini più iconiche della serie. Gradimento del film su Rotten Tomatoes: 96% di recensioni positive.

2) A 007, dalla Russia con amore (1963) di Terence Young

Ancora Connery come 007, ancora Young alla regia. Siamo al secondo film su James Bond, realizzato sulla scia del successo del precedente Agente 007 - Licenza di uccidere. Il produttore della serie Albert Broccoli considerava questa una delle migliori storie di Fleming. L'attore scozzese ancora una volta è eccelso, ben supportato da un grande cast tra cui Robert Shaw, minaccioso come brutale assassino Donald Red Grant. Gli incassi superarono anche quelli del primo film, facendo delle pellicole su 007 un fenomeno culturale. Per noi italiani il piacere di vedere Daniela Bianchi come Bond girl. 96% di recensioni positive.

3) Agente 007 - Missione Goldfinger (1964) di Guy Hamilton

James Bond gode ancora della freschezza degli esordi. Terzo film della serie, protagonista è ancora Sean Connery. È il primo 007 a vincere un Oscar per i migliori effetti sonori. Questo volta l'agente segreto deve vedersela con il multimilionario Auric Goldfinger (Gert Fröbe). Famosa la scena in cui Jill Masterson (Shirley Eaton) viene ricoperta d'oro. Si delineano diversi marchi di fabbrica del franchise, tra cui la frase iconica: "Vodka Martini agitato, non mescolato". 96% di recensioni positive.

4) Casino Royale (2006) di Martin Campbell

Ventunesimo capitolo della serie, è il primo con Daniel Craig. Campbell aveva già diretto GoldenEye nel 1995. Casino Royale mette da parte le balalità e i gadget che affliggevano le precedenti pellicole su James Bond. Craig offre ciò che i fan e critici attendevano: una caustica e intensa reinvenzione di 007. Eva Green è l'avvenente e ambigua Vesper Lynd amata dall'ombrosa spia britannica. 95% di recensioni positive.

5) Skyfall (2012) di Sam Mendes

Ancora Craig, ventitreesimo e penultimo film della serie. Mendes ci consegna un action thriller sexy, intelligente, affascinante e avvincente. L'intero MI6 è sotto attacco, la lealtà di Bond a M (Judi Dench) è messa alla prova. 93% di recensioni positive.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti