Cinema

Il mito di Capitan Harlock torna a Venezia

Con la sua astronave Arcadia sbarca al Lido, fuori concorso, per opera del regista giapponese Shinji Aramaki. Il trailer

Reduci dei tardi anni Settanta, pronti ad afferrare la valigia dei ricordi e a salire a bordo della mitica Arcadia. Torna Capitan Harlock, il pirata spaziale dall'inconfondibile mantello nero e dalla cicatrice in viso, idealista e romantico. 

Shinji Aramaki, giapponese esperto di computer graphica e già regista di diverse serie anime, lo fa sbarcare al Lido. Tra i film presentati Fuori concorso alla Mostra del cinema di Venezia c'è infatti il suo Harlock: Space Pirate, lavoro d'animazione in 3D che sarà proiettato il 3 settembre, sceneggiato da Harutoshi Fukui e prodotto dalla Toei Animation. 

"L'idea di partenza era di fare un film d'intrattenimento per un pubblico internazionale. Allo stesso tempo, tuttavia, volevo che fosse un commento ai problemi che stiamo affrontando in Giappone, usando il genere fantascientifico" ha detto Aramaki. "Harlock è un pirata, ossia uno che si ribella contro il sistema. Ciò, naturalmente, tende a renderlo un eroe oscuro, un 'antieroe', se vogliamo, proprio come Batman".

Nato come manga di fantascienza scritto e illustrato da Leiji Matsumoto nel 1976, Capitan Harlock nel 1978 è diventato serie televisiva anime, che ha debuttato in Italia l'anno successivo. Misterioso e taciturno, Harlock era un guerriero solitario che contro la totale apatia terrestre lottava "nel lontano 2977" per salvare la Terra dalle mire del pianeta Mazone. Inviso all'immobilista e indifferente classe dirigente terrestre, ormai priva di dignità, era diventato una sorta di fuorilegge dello spazio, a bordo dell'astronave Arcadia. 

Oggi, nel 2013, nel film presentato in Laguna, Capitan Harlock è l'unico uomo che si interpone fra la corrotta Coalizione Gaia e il tentativo di un completo dominio intergalattico da parte di quest'ultima. In cerca di vendetta contro coloro che hanno defraudato lui e l'umanità, vaga nell'universo a bordo del suo incrociatore da battaglia, l'Arcadia, attaccando e saccheggiando con audacia le navi nemiche. Ezra, comandante della Flotta di Gaia, ordina al fratello minore Logan di infiltrarsi nell'Arcadia e uccidere Harlock. Ma Logan scopre presto che a volte le cose non sono come sembrano e che la nascita di una leggenda avviene sempre per un valido motivo. Harlock spinge il suo leale equipaggio a proseguire nella rischiosissima missione di disfare i "Nodi del Tempo" e riportare la Terra all'epoca in cui era ancora abitata dagli uomini. È l'anno 2977 e 500 miliardi di profughi umani sognano di ritornare sul pianeta che ancora chiamano patria. Il ribelle Capitan Harlock e il suo fidato equipaggio sono per loro l'unica speranza di raddrizzare un giorno i torti inflitti dalla Coalizione.

Dopo il debutto di Kaze Tachinu (The Wind Rises), la nuova opera d'animazione del maestro Hayao Miyazaki presentata in concorso, l'attesa degli appassionati di manga e anime è ancora trepidante.

Ecco il trailer di Harlock: Space Pirate:

 
© Riproduzione Riservata

Commenti