Konami / CD Projekt RED / Sony Computer Entertainment
Videogiochi

I migliori videogame del 2015: top 10 e video

L'ultima parte della stagione rivoluziona la classifica: escono di scena i simulatori di calcio, Mortal Kombat X e Splatoon. Ma il podio è invariato

10 - NBA 2K16

- Simulatore di basket
- Pc, PlayStation 3 e 4, Xbox 360 e One
- Uscito il 29 settembre 2015

In Italia, settembre è stato il mese dei simulatori sportivi: FIFA 16 e PES 2016 hanno continuato a contendersi la medaglia d'oro fra i simulatori di calcio, e quest'anno il secondo ha vinto di un'incollatura. Fra i due litiganti, però, è stato NBA 2K16 a godere.

Ha infatti personalità da vendere, ha ampliato le opzioni a disposizione dei giocatori e a conti fatti ha imbastito il miglior titolo della serie, per ambizione e per riuscita.

E poi, la modalità carriera ha una storia scritta e girata da Spike Lee, una soluzione che apre nuovi orizzonti alla profondità di questi giochi perché li arricchisce di uno storytelling unico. Cosa chiedere di più?

9 - Rise of the Tomb Raider

- Action-adventure
- Xbox 360 e One
- Uscito il 13 novembre 2015

Il secondo capitolo del reboot di Lara Croft conferma che i misteri di civiltà antiche e perdute sono un eccellente spunto narrativo. Rise of the Tomb Raider regala un'entusiasmante corsa contro il tempo per scoprire cosa si nasconde dietro la leggenda della fonte della vita eterna. E scusate se è poco.

Ad imbellettare il titolo c'è un efficace ampliamento degli ambienti di gioco e un mix calibrato di esplorazione, risoluzione di puzzle e sessioni sparatutto. Ce n'è per tutti i gusti, insomma.

8 - Super Mario Maker

- Platform, editor
- Wii U
- Uscito l'11 settembre 2015

Per certi versi il fascino intramontabile di Mario è sorprendente, soprattutto se teniamo conto che oggi i platform a scorrimento orizzontale suonano anacronistici, sulla carta. Ma è proprio questa la spia di un successo costruito con sapienza e perizia.

L'ultima mossa di casa Nintendo è un regalo per i suoi fan: Super Mario Maker consente infatti di creare e modificare i propri livelli di gioco, di condividerli online con il resto del mondo o anche di provare a superare quelli altrui. Ciliegina sulla torta: il pennino contribuisce a rendere l'editor veloce e intuitivo.

7 - Batman: Arkham Knight

- Action/adventure
- Pc, PlayStation 4 e Xbox One
- Uscito il 23 giugno 2015

Ok, tutto vero: la versione per Pc è un disastro e la Batmobile, che pure è una novità ben amalgamata, sposta il gioco in territori da sparatutto, trascurando la vera anima del Cavaliere Oscuro: sfruttare le tenebre per calare sui cattivi con la forza e la spietatezza di un predatore di razza.

Però Batman: Arkham Knight ripropone alla perfezione quell'atmosfera oscura e malata che è perfetta per il Pipistrello, riuscendo inoltre a sfruttare le potenzialità grafiche delle console di nuova generazione e persino a migliorare il sistema di combattimento – missione al limite dell'impossibile, considerati i livelli stellari del precedente capitolo.

6 - Fallout 4

L'uscita di Fallout 4 è stata accompagnata da aspettative enormi e questo non sorprende, considerata l'eccellenza della serie di cui stiamo parlando. Ha invece stupito che il gioco nel suo complesso fosse meno straordinario di quanto ipotizzato sulla carta. Tuttavia il nuovo Fallout entra di diritto fra i titoli migliori del 2015, e questo la dice lunga sulle aspettative – e sulla qualità.

L'unico neo, se di neo possiamo parlare, è che girovagare per un mondo post apocalittico rischia di azzerare la tua vita sociale. Ma chi ha bisogno di amici quando c'è il fedele cane Dogmeat che ti accompagna lungo tutto il videogame?

5 - StarCraft II: Legacy of the Void

- Strategico in tempo reale
- Pc
- Uscito il 10 novembre 2015

La serie di StarCraft è ormai da anni il faro imprescindibile degli strategici in tempo reale. L'ultimo capitolo della saga, StarCraft II: Legacy of the Void, si rivela all'altezza del blasone senza adagiarsi sugli allori: gli sviluppatori di Blizzard inseriscono infatti piccole e grandi modifiche alle unità presenti sul campo di battaglia riuscendo comunque a non intaccare le perfette dinamiche di gioco. Giù il cappello.

La ciliegina sulla torta è una campagna in singolo che sprizza epicità da tutti i pori e che regala alcuni momenti davvero emozionanti.

4 - Ori and The Blind Forest

- Platform, adventure
- Pc, Xbox One
- Uscito l'11 marzo 2015

Hai presente quando le immagini che scorrono sullo schermo improvvisamente ti allargano il sorriso e ti spingono a dire "Ooooh"? Ecco, è questo il tipo di poesia che nutre il successo di Ori and The Blind Forest, autentica perla sviluppata dagli indipendenti Moon Studios.

Disegno, animazione e musica curati alla perfezione non sono però tutto, perché stiamo pur sempre parlando di un videogioco e l'interazione resta fondamentale. Ma anche in questo caso c'è di che restare ammirati, perché le dinamiche di gioco sono accessibili e impegnative insieme, mentre le sezioni platform sono ingegnose e sorprendenti.

3 - Bloodborne

- Action role-playing
- PlayStation 4
- Uscito il 25 marzo 2015

Non è semplice costruire un'atmosfera che trasudi orrore e mistero, che sappia far scorrere brividi d'inquietudine e ti convinca della necessità di essere cauti prima, durante e dopo una battaglia: Bloodborne colpisce l'obiettivo con maestria e precisione.

Aggiunte più che gradite sono un'alta rigiocabilità, una gran colonna sonora e un design dei nemici davvero ispirato. E sì, anche un sistema di combattimento che punisce severamente le disattenzioni: perché vincere facile non è mai divertente.

2 - The Witcher 3: Wild Hunt

- Action role-playing
- Pc, PlayStation 4, Xbox One
- Uscito il 19 maggio 2015

Gerald di Rivia ci mancherà, ma è innegabile che la sua ultima avventura abbia classe da vendere. E meno male, visto che parliamo del commiato di un'autentica icona fra i personaggi dei videogame.

The Witcher 3: Wild Hunt ha un impatto grafico che lascia a bocca aperta e un rinnovato sistema di combattimento che gira alla perfezione, Ma la vera marcia in più è che alza nuovamente l'asticella della narrazione di qualità.

Questa è una costante per la serie: ogni volta che esce un capitolo si materializza un nuovo traguardo narrativo da superare, e la concorrenza dietro ad arrancare. Per dire, in Wild Hunt ci sono missioni secondarie che da sole valgono intere campagne di altri videogiochi. Tanto di cappello.

1 - Metal Gear Solid V: The Phantom Pain

- Action/adventure, stealth
- Pc, PlayStation 3 e 4, Xbox 360 e One
- Uscito l'1 settembre 2015

I progetti ambiziosi sono sempre pericolosi: il desiderio di puntare in alto si porta sempre dietro rischi insidiosi. Se c'è però qualcuno che ci ha abituati a centrare il bersaglio, questo è Hideo Kojima, uno degli autori di videogame più importati di sempre.

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain ridefinisce il genere action/stealth regalando dinamiche di gioco molto profonde e una libertà di scelta che stimola e rispetta l'intelligenza dei giocatori, eliminando suggerimenti visibili o rigidità in fase di sviluppo. Questo sì che è un mondo liberamente esplorabile!

Ti potrebbe piacere anche