Trovata morta star del reality "maledetto" Buckwild

Shain Gandee aveva 21 anni ed era protagonista del discusso show della West Virginia

Shain Gandee (Credits: Twitter)

Barbara Pepi

-

Sembra quasi una macabra profezia quella che ha preceduto la morte di Shain Gandee, protagonista 21enne del reality show Buckwild in onda dallo scorso gennaio su Mtv.

Gandee è stato trovato morto a bordo del suo suv, in una zona rurale di Sissonville (West Virginia). Accanto a lui, il cadavere dello zio e di una terza persona non ancora identificata. I tre non sono stati più visti dalle 3 del mattino di domenica quando, all'uscita di un bar, avevano dichiarato l'intenzione di andare a guidare fuori strada.

Nel reality Buckwild viene rappresentata la vita dissoluto di un gruppo di ragazzi del West Virginia, dediti a party sfrenati e corse con le jeep nelle strade della zona. Il reality era stato aspramente criticato proprio per il modello diseducativo che presentava ai giovani che finivano talvolta per credere che quel modo di vivere fosse l'unico possibile.

C'è ancora riserbo sulle cause della morte, ma gli agenti hanno fatto sapere che le indagini sono in corso.

Da Mtv hanno fatto sapere di essere tristi e choccati per l'accaduto. "Shain aveva una personalità magnetica e la sua passione per la vita era contagiosa".

Non è la prima volta che personaggi del reality vengono coinvolti in affari poco chiari (anche se meno tragici).

Salwa Amin, attrice dello show, è stata arrestata il 10 febbraio 2013 per detenzione abusiva di oppiacei. Dopo aver ottenuto un mandato di perquisizione, gli agenti di zona sono entrati nella casa e oltre agli oppiacei hanno trovato denaro e tre sacchi di eroina in un capannone poco distante. E' ora in attesa di sentenza.

Il 15 febbraio 2013, un membro del cast, Michael "Bluefoot" Burford, è stato arrestato per guida in stato di ebbrezza.

© Riproduzione Riservata

Commenti