Sense8, stagione 2: foto, trailer cose da sapere

Torna la serie tv dei Watchoski, col suo mix di azione, eros e fantascienza

Eugenio Spagnuolo

-

Sense8, dove eravamo rimasti? Il 5 maggio, Netflix rilascia la seconda attesissima stagione della serie scritta e prodotta tra gli altri da Lana Watchoski, il genio creativo di Matrix.

 

Dove eravamo rimasti
8 ragazzi provenienti da diverse parti del mondo si ritrovano ad avere potenti visioni e scoprono di essere mentalmente connessi tra loro. La telepatia fa sì che alla bisogna ognuno di loro possa prendere il posto dell’altro e trasferirgli le sue abilità. Ma questo potere moltiplicato per 8 non piace a dei cattivi, che ricordano quelli di Matrix, che perseguitano i "sense8" con tutti i mezzi. Il cast da Brian J. Smith a Miguel Angel Silvestre è stato confermato quasi per intero, con l'aggiunta di Toby Onwumere che ha sostituito Aml Ameen.

Perché guardarla
Perché sì: i protagonisti sono bravi (e belli), c’è tanta azione e tanto eros (per tutti i gusti).
Perché no: seguire i protagonisti a 8 latitudini diverse richiede una certa concentrazione.

Il trailer


Gli autori
Un tris di tutto rispetto: Lana Wachowski, Grant Hill (The Matrix, Cloud Atlas) e J. Michael Straczynski (Clint Eastwood’s Changeling, World War Z).

Che cosa hanno scritto

”Visivamente è ancora una delle più belle e dinamiche serie di Netflix. Sempre più forte quando si concentra sui sens8 che lavorano insieme”. (Liz Shannon Miller, Indiewire).

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Sense8, la serie tv dei fratelli Wachowski: 5 cose da sapere

Dal 5 giugno su Netflix. I registi di "Matrix" esplorano il rapporto tra empatia e l'evoluzione del genere umano

Sense8: uno speciale anticipa la seconda stagione. Ecco il trailer

La serie tv dei fratelli Wachowski torna con uno speciale di 2 ore, girato anche a Positano, in attesa della nuova stagione prevista in primavera

Commenti