Imbranata e pasticciona ma allo stesso tempo intuitiva e talentuosa. È una ragazza davvero speciale Alice Allevi, la protagonista de L'Allieva, la nuova fiction di Rai 1 al via dal 27 settembre in prima serata, sei puntate tratte dai romanzi di Alessia Gazzola e dirette da Luca Ribuoli. Un po' giallo un po' commedia sentimentale, la serie segna il ritorno alla fiction Rai di Alessandra Mastronardi, questa volta nelle vesti di una giovane specializzanda in medicina legale - pronta a barcamenarsi tra studio, casi d’omicidio e una complicata vita sentimentale - che reciterà al fianco di Lino Guanciale

L'Allieva, la nuova serie con Alessandra Mastronardi e Lino Gianciale
Nonostante la grande passione che mette nel lavoro, il suo essere spesso goffa e distratta non si concilia con una professione tanto rigorosa, ma Alice (Alessandra Mastronardi) riesce a dimostrare di essere dotata per la medicina legale: la ragazza sfoggia infatti una marcia in più, un’empatia che la porta ad avere intuizioni decisive nei casi in cui è coinvolta. Anche sul fronte sentimentale la sua vita è un disastro: Alice si prende una cotta per il suo mentore, il dottor Claudio Conforti (Lino Guanciale), che conosce per la prima volta sulla scena di un crimine nel suo paese vicino Roma. 

La protagonista si è trasferita da poco nella Capitale e condivide un appartamento con la giapponese Yukino (Jun Ichikawa), una ragazza decisamente originale e buffa, ma anche molto solare e gentile. Poche settimane dopo, Alice finisce per invaghirsi di Arthur Malcomess (Dario Aita), un affascinante e irrequieto giornalista e reporter, con una vera vocazione per il suo lavoro: lei ancora non sa che Arthur è niente meno che il figlio del “Supremo” Prof. Malcomess (Ray Lovelock), il direttore dell'Istituto di Medicina Legale in cui lei lavora e la situazione si complica quasi subito. Il triangolo sentimentale riserverà infatti parecchie sorprese.  

Il cast della fiction di Rai 1
La curiosità di Alice la spinge dunque ad indagare sugli omidici più complicati ed è proprio la sua intelligenza a renderla capace di risolvere “i casi polizieschi”: non le interessa solo come sia morta la persona su cui indaga ma il perché, il significato più profondo. È questo lo snodo principale de L'Allieva, una fiction corale dal cast variegato: tra i personaggi più curiosi ci sono la bionda e appariscente Ambra (Martina Stella), la collega che nessuno vorrebbe avere - ambiziosa e preparata, ma soprattutto la preferita del capo - e poi ancora la Professoressa Boschi (Giselda Volodi), detta “la Wally”, professionista eccellente che darà del filo lo da torcere ad Alice. Da citare anche Marco (Pierpaolo Spollon), il fratello della protagonista, aspirante fotografo poco più giovane di lei, e l’adorata nonna Amalia (Marzia Ubaldi), un'arzilla signora nonché sua principale con confidente.  

"Sindrome da cuore in sospeso", la prima puntata 
Ad Alice Allevi manca solo l’esame di medicina legale per laurearsi, ma è una ragazza insicura e pasticciona. Una notte, mentre si trova in famiglia a Sacrofano, la nonna sveglia tutti perché ha trovato la badante russa senza vita. Quando arriva la Poliza, Alice resta folgorata dal dottor Claudio Conforti, il medico legale, e decide di fare domanda di internato con lui e intanto cerca di scoprire i motivi dell’omicidio della badante, che si scopre essere stata uccisa. Una sera, durante un evento di moda, Alice incrocia gli occhi di Arthur, uno sconosciuto dal fascino bohémien, e rimana incantata da quello sguardo.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti