Serie TV

La mafia uccide solo d’estate 2: la prima puntata

Al via la serie tv di Rai 1 con Claudio Gioè e Anna Foglietta, in onda da giovedì 26 aprile. La mafia uccide solo d’estate 2 è ispirata al film di Pif

Famiglia Giammarresi

Francesco Canino

-

Vivere una vita normale. È questo l'obiettivo dei Giammarresi, la famiglia protagonista de La mafia uccide solo d’estate 2, la serie tv in sei puntate ispirata all'omonimo film di Pif, che della fiction è sempre la voce narrante: la seconda stagione, al via da giovedì 26 aprile, comincia da un momento cruciale, il ritorno a Palermo dei Giammarresi. Ecco cos'accadrà nella prima puntata.

La mafia uccide solo d’estate 2, le anticipazioni della prima puntata

Lorenzo Giammarresi (Claudio Gioè) ha paura di una ritorsione della mafia perché ha parlato dell'omicidio di Boris Giuliano. Spaventato da una vendetta mafiosa, decide di trasferirsi nel Nord Italia, ma la sua decisione crea scompiglio in famiglia: Angela (Angela Curri) vuole vivere la sua storia d'amore con Marco, Salvuccio (Edoardo Buscettavuole stare con gli amici e ha paura di non poter più rivedere Alice (Andrea Castellana).

Pia (Anna Foglietta), la signora Giammarresi, è in bilico perché vorrebbe restare a Palermo, ma non riesce ad andare contro il marito. Alla fine però ottiene una cattedra a scuola grazie al fratello Massimo (Francesco Scianna), che per lei ha chiesto una raccomandazione al boss Buscetta: questa notizia cambia i piani della famiglia che decide di restare a Palermo. 

 

Le novità della famiglia Giammarresi

Pia fa il suo ingresso a scuola, ma scopre che tutto è molto diverso da come l’aveva immaginato: l’atmosfera è difficile, l’edificio crolla a pezzi e, spaventata dalla situazione, decide di protestare. Lorenzo, invece, fa il grande passo e prova il concorso per entrare in Regione dove governa un uomo che ha annunciato di voler puntare su una politica "pulita": si tratta di Piersanti Mattarella.

Intanto il piccolo Salvatore scopre che Alice è tornata, ma che non ne vuole più sapere di lui. Massimo, invece, è sempre più a disagio dentro Cosa Nostra, vorrebbe lasciare tutto e si scontra per la prima volta con Buscetta.

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti