Serie TV

Imma Tataranni: le anticipazioni della prima puntata

Al via la nuova serie di Rai 1 con Vanessa Scalera e Massimiliano Gallo, in onda domenica 22 settembre. Imma Tataranni è un giallo tratto dai romanzi di Mariolina Venezia

Vanessa Scalera Rai1 Imma Tataranni

Francesco Canino

-

Una misteriosa indagine che scava nelle psicologie dei suoi personaggi con ironia e leggerezza. Parte col botto Imma Tataranni-Sostituto Procuratore, la nuova serie di Rai 1 con Vanessa Scalera che si cala nei panni di un magistrato irresistibile, una donna complicata e moderna, alle prese con una serie di casi ambientati tra Matera e la Basilicata. Ecco cos'accadrà nella prima puntata della fiction tratta dai romanzi di Mariolina Venezia, in onda domenica 22 settembre.

Imma Tataranni-Sostituto Procuratore, le anticipazioni della prima puntata

S'intitola L'estate del dito il primo episodio di Imma Tataranni-Sostituto Procuratore. Imma (Vanessa Scalera) sta trascorrendo le sue vacanze a Metaponto quando vede galleggiare in mare un dito di donna mozzato che presenta dei tatuaggi. A distanza di pochi giorni, nei dintorni di Matera vengono rinvenuti un braccio e una gamba che l’anatomopatologo, il dottor Taccardi (Carlo De Ruggeri), afferma essere della stessa persona.

Nonostante sia in ferie, Imma decide di tornare in Procura a Matera dove conosce il nuovo Procuratore capo, il dottor Alessandro Vitali (Carlo Buccirosso), al quale chiede l’affidamento del caso. Insieme al giovane appuntato dei Carabinieri Calogiuri (Alessio Lapice), suo fidato braccio destro, inizia la sua indagine e appura che il dito visto in mare non è un oggetto di scena del film su Gesù che l’attore Sergio Covaser sta girando nella laguna di Metaponto. Scopre anche che una certa Nunzia, di Bernalda, ha perso il dito di una mano a seguito di un incidente domestico ma la donna non ha tatuaggi e sembra non aver nulla a che fare col caso.

 

La lettera anonima che sfida Imma

La prima puntata di Imma Tataranni, la fiction diretta dal regista Francesco Amato, prosegue con un nuovo colpo di scena quando in Procura arriva una lettera anonima in cui l’assassino sfida Imma in prima persona. Lei non perde la calca e con l’aiuto di Calogiuri riesce a ricostruire l’identità della vittima: si tratta di Aida, una giovane prostituta di origini marocchine che ha frequentato le serate estive organizzate in un lido di Metaponto, lo stesso in cui Imma trascorre le vacanze estive con la famiglia.

Ed è il suo gestore, Vaccaro, prima di sparire nel nulla, a rivelarle che l’ultima volta che ha visto Aida era in compagnia di Covaser: interrogato, l’attore fornisce un alibi di ferro ma nel frattempo presso un’azienda agricola vengono ritrovate le parti mancanti della vittima, tutte esclusa una, il bacino. Cosa c'è dietro l'omicidio?

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti