Serie TV

Le 10 fiction italiane più belle del 2014

La serie tv più vista dell'anno resta l'inossidabile Don Matteo, con Terence Hill

Tv: 'Braccialetti Rossi'

Francesco Canino

-
 

Si ride, si piange, ci si appassiona e qualche volta ci si diverte persino. Non di sole serie tivù straniere campa la televisione e le fiction italiane se la cavano davvero bene, soprattutto sul fronte degli ascolti: non a caso Rai e Mediaset (ma anche Sky) continuano ad investire nel campo dei film per la tivù e si contendono i nomi forti del settore. Ma quali sono le 10 fiction italiane più belle del 2014? Panorama.it ha scelto tra quelle campioni di share, le più commentate sul web e quelle diventate dei veri e propri cult.

Don Matteo 9 (Rai Uno)

Il prete più famoso della televisione, intepretato da Terence Hill, è ormai un punto fermo della lunga serialità all'italiana. Gli anni passano ma il prete investigatore (affiancato dalla strapalato maresciallo Antonio Cecchini, intepretato da Nino Frassica) non solo resiste, ma incassa consensi sempre crescenti: e così, anche nel 2014, si conferma la fiction italiana più vista con una media di 7 milioni 922 mila telespettatori nelle tredici puntate. La decima edizione è prevista per il 2015 e forse le riprese torneranno ad essere realizzate a Gubbio.

Gomorra (Sky)

È senza dubbio la serie cult dell'anno, tratta dall'omonimo romanzo di Roberto Saviano. Un exploit inspettato, che ha spinto Sky a mettere subito in piedi la produzione della seconda serie: Saviano ha dichiarato di aver terminato la stesura della sceneggiatura (di cui è uno degli autori) e le riprese dovrebbero cominciare a marzo del prossimo anno. Convincente, ben scritta e ben diretta, intepretata da attori strepitosi: il successo, in somma, è più che meritato. Sulla scia del clamoroso boom, la serie è stata venduta in 40 paesi al mondo.

Squadra Antimafia 6 (Canale 5)

La fiction prodotta dalla TaoDue di Pietro Valsecchi è una delle più longeve e seguite di Canale 5 e solo su Facebook conta più di 1 milione e 100 mila fans. Giulia Michelini, Marco Bocci Giordano De Plano sono nei cuori dei telespettaori e c'è grande curiosità per sapere cosa accadrà nella settima serie. Nell'ultimo episodio, Rosy ha preso i voti e Calcaterra è stato rapito, ma il vero interrogativo ancora aperto è su De Silva: sarà morto davvero?

Che Dio ci aiuti 3 (Rai Uno)

Dici Suor Angela e ti viene subito in mente Elena Sofia Ricci, idolo indiscusso e trasversale grazie alla religiosa pasticciona e ironica (una ex carcerata che ha cambiato completamente vita) che intepreta ormai da tre edizioni. La commedia dei buoni sentimenti, con forti riferimenti al sociale, è prodotta dalla Lux Vide, stessa casa di produzione di Don Matteo. "Sento che Suor Angela ha ancora molto da dire", disse la Ricci a Sorrisi e Canzoni. E infatti la quarta serie si farà.

Furore - Il vento della speranza (Canale 5)

Amato, criticato e parodiato. La premiata ditta Tarallo-Losito non sbaglia un colpo con prodotti sempre campione di ascolti (la serie ha sfiorato in più puntate il muro dei 5 milioni), tanto che Mediaset ha annunciato di voler realizzare la seconda serie. Razzismo, sfruttamento dei lavoratori del sud, corruzione tra politici e magistratura: il melò con Giuliana De Sio e Francesco Testi, criticatissimo per i forti accenni al razzismo, registrò il favore del grande pubblico.

Una grande famiglia 2 (Rai Uno)

In assoluto è una delle serie italiane più belle degli ultimi vent'anni. Il cast di attori che va da Alessandro Gassman a Stefania Sandrelli, passando per Stefania Rocca e Gianni Cavina, è già di suo garanzia di qualità. La sceneggiatura di Ivan Cotroneo fa la differenza. Tra sparizioni misteriose, segreti e liti, gli intrighi della benestante famiglia brianzola tiene incollati gli spettatori (gran finale visto da oltre 6 milioni di spettatori). Nella terza serie, già girata, sono previsti due nuovi ingressi, ovvero quello di Isabella Ferrari e Giampaolo Morelli

Angeli - Una storia d'amore (Canale 5)

Diretto da Stefano Reali, il tv movie di una puntata con Raoul Bova e Vanessa Incontrada è stato seguito da 4.722.000 telespettatori, attestandosi tra le fiction di Canale 5 più viste del 2014. Prodotto dalla Casanova di Luca Barbareschi, raccontava la storia di una poliziotta e un ricco ereditiere aiutati da un angelo nelle loro vicende sentimentali e solo dopo mille peripezie riescono finalmente a stare insieme.

Braccialetti rossi (Rai Uno)

Quella prodotta da Carlo Degli Esposti (lo stesso di Montalbano) è stato uno dei successi più clamorosi dell'anno, tanto da piazzarsi nona tra i dieci programmi più "social" dell'anno. Si tratta del remake italiano della serie spagnola Polseres vermelles, ispirata alla storia vera di uno scrittore spagnolo guarito dal cancro dopo dieci anni di malattia. Le sei puntate sono state viste in media da 6.283.826 spettatori, con un impatto fortissimo in particolare sul pubblico giovane. A febbraio 2015 andrà in onda la seconda serie.

Un'altra vita (Rai Uno)

Un altro colpaccio di Rai Uno la fiction diretta da Cinzia Th Torrini con Vanessa Incontrada, Daniele Liotti e Loretta Goggi. "Forse la serie è piaciuta perché racconta di una rinascita, della possibilità di rifarsi una vita da un'altra parte, di innamorarsi di nuovo, di non arrendersi. In un momento di crisi come questo, Emma (la Incontrada, ndr) regala un messaggio di speranza a tutti noi", ha spiegato lo sceggiatore Ivan Cotroneo (autore del soggetto con Monica Rametta e Stefano Bises). Dopo il boom di ascolti, Rai Fiction intende produrre la seconda serie. 

Le mani dentro la città (Canale 5)

Scritta tra gli altri da Claudio Fava, figlio del giornalista Giuseppe ucciso dalla mafia nel 1984, la serie di Canale 5 racconta la 'ndrangheta nella Lombardia di oggi. "Volevamo emozionare e far sì che lo spettatore potesse farsi delle domandi importanti tratte non da una storia vera ma dalle verità documentate che emergono durante la fiction", ha spiegato il produttore Pietro Valsecchi, che ha confermato la realizzazione di una nuova stagione, con protagonisti sempre Simona Cavallari e Giuseppe Zeno

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Serie tv 2014: le attrici migliori

Brave, bravissime (e belle): e se fossero le donne le vere artefici del successo delle serie tv? Giudicate voi (non solo dalle foto)

Il segreto: 10 cose da sapere sulla serie

La soap spagnola è diventata in un anno e mezzo un vero e proprio fenomeno

Le 10 serie tv più belle del 2014

Supereroi, superpolitici, superkiller: il 2014 ci ha regalato almeno dieci serie tv da ricordare (e rivedere).

Commenti