Televisione

Isola dei Famosi 2019: Soleil e Jeremias sfidano il gruppo

La coppia attacca Paolo Brosio e gli altri naufraghi. Fuori le sorelle Mihajlovic. Alvin sbotta contro i naufraghi Il meglio e il peggio della settimana puntata

Soleil e Jeremias Isola dei Famosi 2019

Francesco Canino

-

Si respira una pesante aria di resa dei conti all'Isola dei Famosi 2019. Il momento del "tutti contro tutti" non è ancora arrivato, ma l'insofferenza manifesta dell'inviato Alvin contro i naufraghi è la cartina di tornasole di un clima molto teso. A scaldare gli animi ci pensa soprattutto la coppia Soleil Sorgè-Jeremias Rodriguez che nella settima puntata del reality di Canale 5 hanno sfidato apertamente il gruppo. Ecco perché.

Isola dei Famosi 2019, Soleil-Jeremias contro tutti

Doveva essere la settimana dell'armonia ritrovata e l'ex calciatore algerino Abdelkader Ghezzal, da leader, ce l'ha messa tutta per sanare i dissidi, che invece sono riesplodi in maniera prepotente durante la diretta del 27 febbraio. Dal "tutti contro tutti", al Soleil-Jeremias contro tutti è un attimo e non c'è tregua per la coppia di questa edizione, che ormai fa squadra a parte e mena fendenti attaccando apertamente il resto del gruppo.

L'ex tronista Soleil Sorgè prima litiga con la modella Ariadna Romeo poi con Marina La Rosa, mentre Jeremias Rodriguez attacca Paolo Brosio e poi se la prende con il cantante Luca Vismara. Altro che armonia, basta una manciata di lumache di mare, che il fratello di Belén raccoglie e tiene per sé, a far scoppiare il putiferio. La provocazione (in teoria anche giusta) innesca però un infinito battibeco anche in diretta, dove per un'abbondante mezz'ora va in scena un megamix di urla, faccia a faccia serrati, rimbrotti incrociati e sottotesti che nemmeno Alessia Marcuzzi e l'inviato Alvin riescono a sedare.  


Dal "tunnel della lumaca", come lo ribattezza ironica Alba Parietti, non se ne esce ma emerge una solida certezza: che Soleil è una delle provocatrici più scaltre di tutte le edizioni dell'Isola e nessuno, almeno per ora, è in grado di tenerle testa. "Tu sei arrivata sull'isola per fare la luna di nozze con Jeremias", la attacca l'opinionista Alda D'Eusanio, l'unica che prova ad arginare lo strapotere della Sorgè.

"Occhio a non farti manipolare", interviene poi la Parietti in difesa del giovane Rodriguez, il quale però tira dritto e si schiera apertamente al fianco della fidanzata (così viene definita a più riprese), che per altro è in corsa per conquistare il titolo di leader della settimana. 


 

Paolo Brosio sotto attacco 

In Palapa, davanti a un rassegnato Alvin che le prova tutte per sedere gli animi, riesplode la lite tra Jeremias e Paolo Brosio, con l'argentino che bolla la fede del giornalista come una questione "di facciata": "È falso e opportunista, fa le cose solo quando si accendono le telecamere", attacca. E nella discussione entra a gamba tesa Soleil che accusa Brosio con toni ancora più forti: "Professi parole come misericordia e carità ma non le metti in pratica, anzi, porti nuova zizzania nel gruppo", lo accusa la modella.

Brosio tenta di difendersi ma viene sovrastato, sposta la discussione sul tema preghiere - "non costringo nessuno a pregare con me" - e fraintende tutta la discussione sorvolando sulle accuse di incoerenza che gli piovono addosso. "Tu predichi bene e razzoli male, ti stanno dicendo questo", è la sintesi brusca della D'Eusanio. Le divergenze però restano infinite.

Fuori le sorelle Mihajlovic, lo scivolone di Capparoni

Archiviato lo "sbrocco" in diretta di Alvin, che fatica a tenere le redini del gruppo durante la prova ricompensa ed è costretto ad alzare la voce - tra le righe si coglie la voglia matta di mandarli a quel paese - arriva l'esito del televoto che decreta l'uscita dal gioco di Viktorija e Virginija Mihajlovic. Sull'"isola che non c'è" le attendono Kaspar Capparoni e Stefano Bettarini, che hanno trascorso una settimana ad alto tasso di competizione per via delle gare di pesca proposte dagli autori.

Dopo la prova immunità, che garantisce all'ex calciatore di sfangare il televoto, Capparoni finisce "sotto processo" per una frase maschilista captata dalle telecamere alla fine della scorsa diretta"Non mi fido delle donne, ma solo della parola degli uomini", spiegava l'attore a Bettarini, riferendosi a una nebulosa discussione avuta con Marina La Rosa. La Marcuzzi chiede spiegazioni, i toni si alzano, lui tenta una difesa ma la D'Eusanio lo stronca: "Il tuo atteggiamento è tipico delle menti deboli: se hai il coraggio della verità, la deve dire". La conduttrice cerca di riportare la pace e la Parietti chiosa geniale e ironica: "Kaspar, se non ti fidi di me, fai bene".

Jo Squillo contro la stratega Marina La Rosa

Sul finale scatta l'ennesima discussione, che questa volta coinvolge Jo Squillo e Marina La Rosa, prima grandi amiche ora quasi nemiche dopo che la cantante non è stata salvata dall'ex concorrente del Grande Fratello 1. La situazione degenera e Marina improvvisamente diventa la stratega delle strateghe, con tanto di video di Bettarini che mette in guardia la Squillo: "Attenta Jo, ti sei messa vicino alla persona che gioca più di tutti lì dentro". Sarà davvero così? "Mi sembra tutto un po' esagerato", replica serafica La Rosa. Stratega o meno, di certo è una delle concorrenti più interessanti di questa edizione.

Poi scatta l'ora della prova del fuoco, che decreta il leader della settimana: lo scontro tra il modello Aaron Nielsel e Soleil è serratissimo e tocca ad Alvin stabilire che è la vincitrice è l'ex tronista. Sarà una capogruppo più morbida rispetto a due settimane fa o sceglierà la linea rigida attirandosi nuovamente critiche e insulti? Intanto il suo fidanzato Jeremias finisce al televoto con Marina e il cantante Luca Vismara. La sfida si annuncia accesissima e il verdetto arriverà lunedì 4 marzo, nuovo giorno di messa in onda del reality.

Per saperne di più:

© Riproduzione Riservata

Commenti