Beautiful: l'addio di Ridge. Ecco perché lascia la soap

"E’ normale in venticinque anni pensare di scegliere un altro menù" ha confessato l'attore

Ron Moss

Dopo 6 mila e 700 puntata l'attore ha lasciato la soap. Dopo di lui andranno via anche Stephanie, Taylor e Steffy – Credits: (Ansa)

Francesco Canino

-

Ridge Forrester addio. O forse è solo un arrivederci. Del resto, quando si parla di Beautiful, le certezze sono sempre poche. Fatto sta che oggi è il gran giorno: Ron Moss lascia la soap. E lo fa dopo 6 mila e 700 puntate, una decina di matrimoni, un numero incalcolabile di tradimenti, fughe, eterni ritorni, risse al limite del penale, baci, sfilate tendenza trash, figli e figliastri vari. Un matrimonio durato venticinque anni, che si chiude anche per i telespettatori italiani – quelli americani l’hanno salutato già un anno fa – con un finale sciapo al netto delle avventure inverosimili cui Ridge è stato costretto.

L’ENNESIMO MATRIMONIO. Oggi va in scena l’ennesimo matrimonio tra Ridge e Brooke. L’ultimo (forse). Archiviato infatti l’ennesimo tentativo di sposarsi di Liam e Hope – figlia di Brooke e figliastra di Ridge - i due veterani tornano all’altare con una cerimonia in casa Forrester. Roba già vista, insomma, ma il bello di Beautiful è che uno si può perdere persino centinaia di puntate e nonostante la trama contorna ai limiti dell’assurdo, poi finisce per raccapezzarcisi sempre. Il matrimonio come presagio di lieto fine? Ovviamente no. I due partono per il viaggio di nozze ma ne tornerà solo uno.

IL MOTIVO DELL’ADDIO. Gli sceneggiatori di Beautiful dovevano essere a corto di fantasia perché mai uscita di scena fu più banale. Ridge parte per la luna di miele – località sconosciuta a tutti questa volta – e lì scopre che Brooke è ancora in contatto con Deacon (l’ex marito nonché padre di Hope), va su tutte le furie e pianta la moglie. Altro che cadute dalle scale, incidenti d’auto, omicidi sul tetto della Forrester, tuffi in piscina trasformati in tragedia, naufragi e aerei cascati nel bel mezzo dell’oceano. Un finale ‘aperto’ che garantisce le possibilità di un eventuale ritorno del celebre mascellone. 

RIDGE, CHE NOIA. “Tante volte mi sono annoiato nel recitare Ridge” ha confessato Ron Moss al Corriere della Sera. “E’ normale in venticinque anni pensare di scegliere un altro menù e assaggiare un piatto diverso. Avrei voluto più tempo per la musica e per altri film. Sognavo di recitare per Spielberg, Eastwood, Fincher e Allen. Quando mi chiedono cosa mi piace e cosa detesto in Ridge non so rispondere perché ho condiviso con tante persone momenti felici e dolorosi”. Moss ha però aperto le danze: dopo di lui lasceranno infatti Beautiful anche Stephanie (Susan Flannery), la madre di Ridge; Taylor (Hunter Tylo), l’ex moglie di Ridge e Steffy (Jacqueline MacInnes Wood) cioè la figlia di Ridge. Una famiglia decimata, insomma. Riusciranno i superstiti a sostenere gli ascolti e soprattutto a reggere le intricate trame?

© Riproduzione Riservata

Commenti