Televisione

Antonella Clerici: "Portobello, la mia prova di maturità"

Torna lo storico programma di Enzo Tortora, da sabato 27 ottobre su Rai 1. Nel cast di Portobello Carlotta Mantovan, la vedova di Fabrizio Frizzi, e Paolo Conticini

Portobello Antonella Clerici

Francesco Canino

-

"Sono emozionata come alla vigilia di Sanremo 2010". Il conto alla rovescia per la prima puntata della nuova edizione di Portobello è scattato ufficialmente e Antonella Clerici non nasconde l’emozione in vista di un debutto così importante. Del resto il reboot dello storico format ideato e condotto da Enzo Tortora è il programma più atteso di questa stagione televisiva e c’è molta curiosità per questa versione 2.0, tra elementi iconici – a cominciare dal pappagallo e le centraliniste – e novità assolute.

Portobello, la grande sfida di Antonella Clerici

È una Antonella Clerici visibilmente emozionata (e anche un po’ tesa) quella che si presenta in conferenza stampa – giovedì 25 ottobre a Milano – per raccontare ai giornalisti come sarà il "suo" Portobello. “La pressione è enorme”, ammette e non solo per l’enorme eredità che si è ritrovata tra le mani (supportata da Gaia e Silvia Tortora, le figlia del mitico Enzo). “È un programma difficile da condurre anche se la Rai mi ha messo a disposizione una squadra fortissima. Devo studiare le storie, sapere tutto e per questo mi sto preparando da molto tempo”.

E saranno i non famosi i veri protagonisti dello show al via da sabato 27 ottobre alle 20.35 su Rai 1. “È un people show e io adoro vere a che fare con la gente comune. I vip ci saranno, ma non verranno a fare promozione: vogliamo che si mettano a disposizione delle storie e dei loro protagonisti” dice la conduttrice, anticipando che i primi due ospiti saranno Carlo Verdone e Arisa.

 

La straordinaria eredità di Enzo Tortora

Per la Clerici si tratta di un ulteriore salto professionale, una sfida che non tutti i suoi colleghi avrebbero potuto (e voluto) affrontare. "Per me è una prova di maturità enorme anche per il confronto con un mito straordinario come quello di Enzo Tortora", ammette la conduttrice, chiamata ad una prova di conduzione molto importante. E come non darle ragione, visto che Tortora fu un visionario e anticipatore e che, di fatto, molte delle rubriche lanciate da Portobello sono diventati veri e propri format ancora in onda a vent'anni di distanza. 

"Cosa mi accomuna a lui? Un certo modo di fare le cose, un ritmo di conduzione a tratti sportivo, l'amore per la Liguria e l'essere entrambi schietti e fumantini. Lui resta l’inventore dgli inventori, ha creato una trasmissione che contiene il palinsesto di oggi", sottolinea la Clerici, che sabato dovrà destreggiarsi con inventori folli, storia emozionati e divertenti, momenti speciali e proverà a far parlare il celebre papagallo Portobello. "È una femmina, ha vent’anni e viene trattata benissimo: ci sarà sempre un veterinario e la sua addestratrice che la coccola come una figlia", precisa la produzione stoppando le polemiche degli animalisti.


La prima volta di Carlotta Mantovan

Dalla storica "sua soavità" Renée Longarini a Carlotta Mantovan. Tocca alla giornalista, vedova di Fabrizio Frizzi, capitanare le ragazze del centralone ("tutte ragazze con il cervello, oltre che bellissime"), cuore pulsante della trasmissione. “Ho scelto Carlotta perché è una donna straordinaria che avrà un ruolo molto importante: essendo in diretta, una telefonata che irrompe può scardinare le cose e potrà succedere di tutto”, spiega la Clerici, che l’ha fortemente voluta.

"Me ne ha parlato per la prima volta quest’estate. Ce la metterò tutta per essere all’altezza del ruolo", replica la Mantovan, così emozionata da sembrare a tratti spaventata. "È un onore fare parte di questa squadra e sono davvero emozionata perché è la prima volta che mi misuro con un progetto così importante". Del cast fa parte anche l'attore Paolo Conticini, star delle fiction di Rai 1, nell'inedito ruolo di inviato. "Si avvera un sogno di quando avevo otto anni e mi incantavo con il pappagallo. Vorrei portare la spensieratezza e l'allegria che si respirava guardando Portobello", aggiunge.

Portobello, le anticipazioni dello show di Rai 1

Sono oltre 3.500 le richieste giunte alla redazione di Portobello prima della messa in onda, mille delle quali sono state poi approfondite dalla redazione. Ma come faranno gli autori ad evitare il rischio déjà vu, visto che Portobello è statopoi ampiamente "saccheggiato" in questi vent'anni? "La differenza sta nelle storie della gente, che sono sempre diverse", osserva uno degli autori di punta del programma, Tonino Quinti.

"Ci appassioniamo alla storia, alla creatività e alla follia genuina che portano. Ogni volta è uno spettacolo diverso. Mai come oggi Portobello è un programma attualissimo: inoltre abbiamo cercato di lavorare con la scrittura, perché tutto accadrà con un ritmo serrato e la trasmissione sarà come un lungo racconto", anticipa. Torneranno poi le storiche quattro rubriche Fiori d’arancio, AAA Vendesi - Cercasi, Dove sei? e Offresi talenti. La regia è di Duccio Forzano.

Lo “scontro” con Elisa Isoardi

Ad infiammare la vigilia della prima puntata di Portobello, ci si mette anche lo scontro via interviste e social tra la Clerici ed Elisa Isoardi sugli ascolti in calo de La prova del cuoco. La conduttrice smorza i toni e spiega: “Io faccio il tifo per Elisa, non ho nulla contro di lei”, precisa dopo l’articolo uscito su Sorrisi e Canzoni in cui aveva parlato di gestione sbagliata del cooking show di Rai 1 (accusa cui Lady Salvini ha replicato via Instagram).

Ho parlato col il cuore, non era un attacco alla Isoardi. È stata ingigantita e interpretata male. Capisco che piacciano le bagarre ma voleva essere un consiglio: ci sentiamo spesso e abbiamo un ottimo rapporto con Elisa. Da lei sono ascoltata, ad altri no. Non ci tengo ad essere polemica su una trasmissione che ha fatto parte del mio cuore per diciotto anni”, chiosa la Clerici archiviando la diatriba.

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti