Sbk

Sbk, round 11: a Sykes e Davies le gare di Jerez. A Rea il Mondiale

L'inglese si aggiudica la prima manche, il compagno di squadra conquista il titolo e la loro Kawasaki quello dei costruttori. Davies su Ducati vince la seconda gara

Jonathan Rea e squadra Kawasaki


Il Mondiale si conclude in Spagna, come da copione: grazie agli oltre 100 punti di vantaggio su Chaz Davies, Joanthan Rea (Kawasaki Racing Team) si aggiudica il primo titolo in carriera e la Kawasaki il campionato costruttori. Tom Sykes vince gara 1 indisturbato e Chaz Davies, secondo nella prima manche, in gara 2 tira fuori il carattere e taglia per primo il traguardo.

Gara 1

Il poleman Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) si mette al comando ed è subito irraggiungibile. Il compagno di team Jonathan Rea, Chaz Davies (Aruba.it Racing-Ducati Superbike Team) e Niccolò Canepa (Althea Racing) faticano a tenere il passo. Davies recupera e termina secondo alle spalle di Sykes, mentre Rea (Kawasaki Racing Team) si accontenta del quarto posto, che gli permette comunque di vincere il Mondiale. Canepa, sorprendente terzo in Superpole,  torna in sella dopo una scivolata ma non recupera e conclude diciassettesimo. Eccellente, invece, la prova di Michael van der Mark (Pata Honda Superbike Team), che supera Haslam e Rea e conquista il terzo gradino del podio; ottimo Michele Pirro (Aruba.it Racing-Ducati), sesto. Gli altri italiani: ottavo Matteo Baiocco (Althea Racing), quindicesimo Ayrton Badovini (Team BMW Motorrad Italia). Gianluca Vizziello (Grillini Racing) chiude la classifica al numero 22.


 

Gara 2

Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) parte come un fulmine ma Chaz Davies (Aruba.it Racing-Ducati Superbike Team) e i due rider dell'Aprilia Racing Team Red Devils Jordi Torres e Leon Haslam non lo lasciano scappare. Il ducatista è determinatissimo: sorpassa Sykes e taglia il traguardo in solitaria. Si danno battaglia, invece, Torres e Haslam, che terminano secondo e terzo. Come in gara 1, Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) preferisce non rischiare e conclude di nuovo quarto. Sykes non tiene il passo e scende fino alla quinta posizione. Michael van der Mark (Pata Honda Superbike Team) disputa una buona gara ma cade a 5 giri dalla fine e arriva tredicesimo. Gli italiani: Matteo Baiocco (Althea Racing) supera Michele Pirro (Aruba.it Racing-Ducati) al penultimo giro e gli strappa la sesta piazza. Nicolò Canepa (Althea Racing) finisce la manche undicesimo, mentre Ayrton Badovini (Team BMW Motorrad Italia) è quattordicesimo e Gianluca Vizziello (Grillini Racing) diciassettesimo.

© Riproduzione Riservata

Commenti