roma_real_madrid
ANSA/ETTORE FERRARI
roma_real_madrid
Sport

Roma-Real Madrid: le pagelle alle squadre (e non solo)

Giallorossi promossi, blancos assai meno malgrado la vittoria. Ma il peggiore in campo è stato l'arbitro

Non è finita come Spalletti e il popolo giallorosso speravano, ma la notte di Roma-Real Madrid regala comunque spunti di riflessione. E restituisce una squadra in salute come già lasciavano intravedere gli ultimi risultati in campionato. Peccato per lo 0-2 che cancella quasi ogni pathos in vista dei 90 minuti del ritorno al Bernabeu: sarebbe stato bello arrivarci con la qualificazione ancora aperta. Però sulla bilancia vanno più notizie positive che negative: ecco le pagelle della notte dell'Olimpico, non solo alle squadre...

Roma: voto 7

Non era facile togliersi dalle spalle il peso del ricordo delle recenti figuracce europee e l'obiettivo è stato raggiunto: nulla di paragonabile alle passate sfide con Bayern e Barcellona, e già questo è un successo se si pensa alla depressione con cui era stato accolto il sorteggio a dicembre.

Promossa quindi in generale la squadra di Spalletti: nessuno ha deluso veramente, anche se qualcosa in più sarebbe stato lecito attenderselo da Pjanic e Dzeko, due dei profili internazionali di un gruppo di certo mediamente inferiore a quello del Real Madrid. Voto 8, invece, alla maturità con cui la Roma ha accettato la svista dell'arbitro (vedi più avanti) in occasione del rigore su Florenzi.

Real Madrid: voto 5,5

Meno del minimo sindacale e senza aiutino avrebbe tenuto aperto il discorso qualificazione. Ha vinto grazie al colpo di Ronaldo che fa la differenza con disarmante regolarità, il resto però è parso lontano dal livello d'eccellenza che una rosa come quella di Zidane deve inseguire. Magari i prossimi mesi smentiranno tutto, ma sembra un gradino sotto le altre pretendenti la Champions League. 

Stadio Olimpico: voto 5

Certo, il sostegno durante la partita e gli applausi finali malgrado la sconfitta sono qualcosa da mettere via nell'album dei ricordi piacevoli. Però viene da dire che è facile stringersi intorno alla squadra in una notte di gala e applaudire quando la prestazione è buona: l'Olimpico e il suo calore sono una delle cose che più è mancata in questa stagione alla squadra giallorossa.

Spalletti: voto 8

Ha preso una squadra sull'orlo della depressione e forse anche oltre. L'ha rivitalizzata restituendole una dignità e una forma riconoscibile, così come la notte contro il Real Madrid ha confermato. Soprattutto Luciano ha vinto il duello a distanza con Zidane, che era alla sua prima partita da notte di Champions in panchina.

Kralovec: voto 4

Impossibile non vedere il rigore di Carvajal su Florenzi. Davvero impossibile. Avrebbe riaperto la contesa, anche se il goal esterno di Ronaldo suonava già come sentenza. Arbitro pessimo dall'inizio alla fine anche nella gestione dei cartellini. 

Giornalisti spagnoli: voto 9

Voto che va all'inviato che alla vigilia ha fatto imbufalire Cristiano Ronaldo chiedendogli conto della presunta difficoltà a segnare in trasferta. Cristiano ha preso e se n'è andato, più o meno come ha fatto poi con la finta che ha mandato per prati Florenzi. Se il giornalista voleva provocare una reazione in CR7 e stimolarlo in vista della partita, ci è riuscito alla perfezione.  

Ti potrebbe piacere anche

I più letti