MotoGp-indianapolis
MotoGP

Gp Indianapolis: Marquez vince la sfida con Lorenzo. Rossi terzo

Dopo un bellissimo testa a testa, il pilota Honda la spunta nei giri finali sull'avversario Yamaha. Il Dottore conserva il primo posto nel mondiale

Dopo un testa a testa infinito sull'ovale di Indianapolis, Marc Marquez vince la sua terza gara della stagione, la seconda consecutiva, precedendo sul traguardo Jorge Lorenzo. Terzo Valentino Rossi, al decimo podio di fila nei primi dieci gran premi del campionato. Il Dottore è stato autore di una straordinaria rimonta su Dani Pedrosa, quarto. Ducati staccatissime: Andrea Iannone chiude al quinto posto a 21 secondi da Lorenzo, mentre Andrea Dovizioso arriva nono al termine di una rincorsa iniziata malissimo. 

Tre gare in una. La prima, bellissima perché incerta fino agli ultimi giri, ha visto il confronto serrato tra i due piloti più quotati alla vigilia per la vittoria finale, Marc Marquez e Jorge Lorenzo. I due spagnoli, 4 titoli mondiali a testa, si sono dati battaglia senza sosta sin dalla partenza, quando il pilota Yamaha è riuscito a indovinare la traiettoria giusta per mettersi davanti a tutti. Vi rimarrà per 24 giri, con Marquez che gli soffia sul collo e aspetta il momento buono per infilzare l'avversario. Obiettivo raggiunto a tre giri dal traguardo. Con un impeto e un piglio impressionanti. Marc il cannibale è tornato a mordere come sa fare lui. A Indianapolis, non ce n'è per nessuno, lo dicono i numeri. E ora la lotta per il vertice fa spazio al ritorno del campione in carica, non poteva essere altrimenti. Applausi pure per Lorenzo, che non ha sbagliato una virgola e che nulla ha potuto contro il furore della Honda numero 93.

La seconda gara vale il gradino più basso del podio. Ma anche e soprattutto la testa del mondiale. Valentino Rossi partiva dall'ottava casella ed era chiamato a fare la solita prova strepitosa per rimontare posizioni a stretto giro di posta per non perdere il contatto con i primi. Pronti e via e tutto torna. Il Dottore mette la freccia e scavalca in meno di due giri Crutchlow, Petrucci, Smith e Iannone. Dani Pedrosa, terzo dietro a Lorenzo e Marquez, si fa rosicchiare decimi fino a 10 giri dal traguardo, quando alza bandiera bianca e cede il posto a Rossi. Tra i due, lontanissimi dalla coppia di extraterresti davanti, inizia un duello intenso e appassionante, che va in archivio nel chilometro finale, con il guizzo vincente del pesarese, abile ad approffittare di una minuscola incertezza del pilota Honda. Con il podio di Indianapolis, il decimo di fila in stagione, il 14° se si considera anche la coda del campionato precedente, Rossi difende con i denti la prima posizione in classifica generale. La continuità, il suo fiore all'occhiello.

La terza gara, che a giudicare dai distacchi dal primo sul traguardo (21 secondi e più) prende forma su una pista parallela, vede Andrea Iannone su Ducati alle prese con le due Yamaha Tech 3 di Bradley Smith e Pol Espargaro. Una battaglia di nervi più che di sorpassi, considerando che i tre congelano la posizione che avevano ottenuto al secondo giro della corsa. Per Iannone, un risultato di tutto rispetto dopo un weekend di affanni e di piccoli e grandi guai. Per il compagno di box Andrea Dovizioso meno punti, ma tanti sorrisi. Al via della gara fa a carenate con gli avversari e in un amen si trova in fondo al gruppone. Avrebbe potuto farsi prendere dallo sconforto e invece reagisce. Come meglio non avrebbe potuto fare. Rimonta giro dopo giro finché non riesce a passare il collega Pramac, Danilo Petrucci (un'altra prova super per lui). Chiude al nono posto. Non male per come si erano messe le cose. Ma quanta fatica.


Classifica finale del Gp di Indianapolis
(prime 15 posizioni)
1° Marquez, 2° Lorenzo, 3° Rossi, 4° Pedrosa, 5° Iannone, 6° Smith, 7° Pol Espargaro, 8° Crutchlow, 9° Dovizioso, 10° Petrucci, 11° Vinales, 12° Hernandez, 13° Redding, 14° Aleix Espargaro, 15° Barbera.

Classifica campionato dopo 10 gare su 18
(prime 10 posizioni)
1° Rossi, 195 punti; 2° Lorenzo, 186; 3° Marquez, 139; 4° Iannone, 129; 5° Smith, 97; 6° Dovizioso, 94; 7° Pedrosa, 80; 8° Crutchlow, 74; 9° Pol Espargaro, 73; 10° Vinales, 62.

Prossima gara: 16 agosto, Brno, Gran premio della Repubblica Ceca.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti