Dietro le quinte del caso Ljajic

Un agente che lavora per il Milan, l'altro per la Fiorentina e il padre con diritto di ultima parola: tutti i retroscena di una trattattiva degna di una spy-story

Adem Ljajic, 22 anni il prossimo 29 settembre: la sua vicenda di mercato è ormai una spy-story... (Credits: Ansa)

Nicolò Schira

-

Sta assumendo sempre più i contorni di un intrigo internazionale la vicenda di mercato tra Fiorentina e Milan legata ad Adem Ljajic. Esattamente sette giorni fa vi avevamo anticipato l'accordo del giocatore con il Milan sulla base di un quinquennale da oltre 2 milioni di euro netti a stagione. Situazione puntualmente verificatasi con l'offerta ufficiale di 8 milioni da parte dei rossoneri al club della famiglia Della Valle nella giornata di venerdì scorso. 

Nel week-end, però, gli scenari sono mutati. A riprendere in mano le redini della trattativa è stato Samhir Ljajic, ovvero il papà dell'attaccante classe '91. Come accaduto in passato, sarà nuovamente il genitore a dire l'ultima parola sul trasferimento del figlio e per questo Ljajic senior ha contattato Mladen Furtula, ovvero l'agente che insieme a Giorgio Parretti aveva curato l'approdo del serbo dal Partizan Belgrado proprio alla Fiorentina nell'estate del 2010. 

Furtula sarebbe pronto a chiudere con il Milan e a mantenere vivi i contatti giorno per giorno, fungendo da tramite nell'operazione, ci sta pensando un avvocato di Salonicco, tale Aleksander Vagiatis. Contemporaneamente però Fali Ramadani, l'agente "ufficiale" del giocatore, per non rischiare la duplice beffa (perdita della procura di Ljajic e operazione condotta da un altro agente) ha deciso di virare sulla Fiorentina. Ed ecco così spiegato il riavvicinamento alla dirigenza toscana, tanto che nelle prossime ore Ramadani incontrerà il presidente viola Mario Cognigni per impostare un clamoroso rinnovo di contratto del numero 22. 

Un colpo di scena dietro l'altro che ha fatto perdere la trebisonda allo stesso Ljajic: da un lato desideroso di sposare la causa rossonera, dall'altro soddisfatto - in caso di robusto aumento dell'ingaggio - di proseguire l'avventura con la Fiorentina. A sciogliere tutti i dubbi ci penserà proprio il padre del giocatore che nelle prossime ore sbarcherà in Italia: i figli - si sa - "so' piezz'e core", ancor di più se valgono e muovono milioni di euro... 

© Riproduzione Riservata

Commenti