Gp Americhe: Hamilton e Rosberg alla stretta finale
EPA/David Ebener
Gp Americhe: Hamilton e Rosberg alla stretta finale
Sport

Gp Americhe: Hamilton e Rosberg alla stretta finale

Sulla pista di Austin, il leader della classifica mondiale è pronto a dare la spallata finale al suo compagno di squadra. Tutte le info utili sulla gara

Prima Indianapolis, poi Austin. Due vittorie due nelle ultime tre edizioni della gara disputata sul cemento statunitense. Dei piloti al via del Gran premio delle Americhe, Lewis Hamilton è quello che vanta la migliore tradizione a stelle e strisce. Primo nel 2007 sull'ovale più famoso del pianeta nella stagione del debutto nella Formula 1, ha fatto il bis nel 2012 alla “prima” di Austin nel calendario mondiale. L'anno scorso è arrivato quarto, ma la Mercedes del 2013 aveva pochissimi punti di contatto con il bolide che sta dettando legge dal pronti e via di Melbourne. In Texas è molto probabile che sarà ancora una sfida a due tra il britannico e il tedesco, ovvero tra lui e il compagno di squadra Nico Rosberg, che lo segue in classifica di 17 punti e non vede l'ora di tornare a guidare la classifica. E' la terzultima prova del campionato. E in Brasile i punti valgono doppio. Chi sbaglia, rischia grosso.

Se le Mercedes corrono che è un piacere, la Formula 1 fa sempre più fatica a rimanere in pista. Colpa della crisi, di una adeguata programmazione, di idee che ci sono ma che non trovano spazio sulla scrivania di Bernie Ecclestone. Ad Austin saranno soltanto 18 le monoposto ai nastri di partenza: Marussia e Caterham hanno infatti deciso di saltare un giro per ragioni di portafogli. Ma c'è di più. Sebastian Vettel sarà costretto a partire dalla pit lane perché la sua Red Bull ha una nuova power unit, la sesta dall'inizio dell'anno. Lo spettacolo, dopo di tutto.

La Ferrari corre in Borsa

“La Ferrari inizierà un nuovo capitolo della sua grande storia”. Così il presidente di Fca, John Elkann, ha salutato il prossimo sbarco in Borsa del marchio di Maranello. Che con tale operazione punta a fare meglio e di più, in azienda e sulle piste della Formula 1. “In questo modo – ha puntualizzato il nuovo numero 1 del Cavallino, Sergio Marchionne – la Ferrari verrà valutata come merita”. Gli appassionati della rossa aspettino e sperino, pronti ad accogliere con l'entusiasmo dei giorni migliori le novità che dovrebbero essere presentate a stretto giro di posta dai vertici di Maranello. La prima, quella più importante per contenuti e prospettive, è già stata svelata un paio di settimane fa ma non è ancora stata annunciata ufficialmente per ragioni di etichetta. Si chiama Sebastian Vettel. Per le altre, vedi l'arrivo di tecnici e ingegneri che dovrebbero aumentare il peso specifico della scuderia in termini di competenza, è ormai soltanto questione di tempo. Marchionne ha lasciato intendere che il Cavallino tornerà a correre veloce nel giro di un un paio di stagioni. Staremo a vedere. Nel frattempo, rimbalza dalla Germania la conferma di Stefano Domenicali prossimo dipendente dell'Audi per progetti ancora tutti da chiarire. 

I numeri del circuito di Austin


Gara numero 17 di 19
Nome circuito: Circuit of the Americas
Prima gara disputata nel 2012
Numero di giri: 56
Lunghezza del circuito: 5,513 Km
Distanza complessiva: 308,405 Km
Miglior tempo: 1:39.347 – Vettel (2012)

Il tracciato è una delle tante creature dell'architetto Hermann Tilke. E' stato costruito appositamente per ospitare le gare della Formula 1.

La classifica piloti prima del Gp delle Americhe


(prime 10 posizioni)
1° Hamilton (Mercedes), 291; 2° Rosberg (Mercedes), 274 punti; 3° Ricciardo (Red Bull), 199; 4° Bottas (Williams), 145; 5° Vettel (Red Bull), 143; 6° Alonso (Ferrari), 141; 7° Button (McLaren), 94; 8° Hulkenberg (Force India), 76; 9° Massa (Williams), 71; 10° Magnussen (McLaren), 49.

La classifica costruttori prima del Gp delle Americhe


(prime 5 posizioni)
1° Mercedes, 565 punti; 2° Red Bull, 342; 3° Williams, 216; 4° Ferrari, 188; 5° McLaren, 143.

Le quote bwin


Qualifiche

Hamilton 1.60
Rosberg 2.55
Bottas 12.00
Massa 19.00
Ricciardo 29.00
Vettel e Alonso 34.00
Magnussen e Button 67.00

Gara

Hamilton 1.60
Rosberg 3.00
Ricciardo e Bottas 15.00
Massa 29.00
Alonso 34.00
Vettel 41.00
Button 51.00
Magnussen e Raikkonen 101.00

Gli orari tv


Venerdì
Ore 16, prove libere 1: diretta Sky Sport F1 e Rai Sport 2
Ore 20, prove libere 2: diretta Sky Sport F1 e Rai Sport 2

Sabato
Ore 16, prove libere 3: diretta Sky Sport F1 e Rai Sport 2
Ore 19, qualifiche: diretta Sky Sport F1 e Rai 2

Domenica
Ore 21, gara: diretta Sky Sport F1 e Rai 1

Ti potrebbe piacere anche

I più letti