Fantacalcio: Viviano e Biglia i nomi caldi
ANSA/LUCA ZENNARO
Fantacalcio: Viviano e Biglia i nomi caldi
Sport

Fantacalcio: Viviano e Biglia i nomi caldi

Protagonisti delle ultime tre giornate di campionato, questi i dieci giocatori che promettono di determinare le gare del 27° turno

Emiliano Viviano

Stratosferico con il Genoa, decisivo con l'Atalanta, da applausi con il Cagliari. L'ex portiere di Fiorentina, Palermo e Bologna si è ripreso il posto da titolare ai danni del collega argentino Sergio Romero mettendo in fila prestazioni da primo della classe. Puntare su di lui è poco meno che necessario. Anche perché nel prossimo turno di campionato dovrà tenere a bada le bocche di fuoco della Roma. E lui sa come si sbrigano al meglio questi impegni. 

Lucas Biglia

Lucas Biglia, centrocampista argentino della Lazio ANSA / MAURIZIO BRAMBATTI

Avesse pure la continuità, l'ex furetto dell'Argentinos Juniors avrebbe ai suoi piedi tutta la nobiltà del calcio europeo. Da antologia del pallone nella gara contro la Fiorentina, per il gol da fantascienza e pure per la continua ricerca della felicità altrui, era stato decisivo anche nel turno precedente in quel di Reggio Emilia contro il Sassuolo. E' in formissima. Il Torino riuscirà a imbrigliarlo?

Miroslav Klose

16°: Miroslav Klose ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Tutti in piedi per uno dei monumenti del pallone mondiale, esempio di dedizione alla causa e di straordinario talento declinato alle piccole grandi imprese del quotidiano. L'ex ariete del Werder Brema ha segnato tre gol nelle ultime tre partite. Dicevano che con l'infortunio di Djordjevic la Lazio sarebbe inciampata spesso e volentieri in partite tutte da inventare e da decidere per mancanza di valide alternative in avanti. Sbagliavano. 

Mohamed Salah

ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Tra i consigliatissimi di panorama.it per la seconda settimana consecutiva, l'egiziano dal piede caldo è stato uno degli ultimi giocatori in maglia viola a issare la bandiera bianca sotto il cielo di Roma nel travagliatissimo k.o. contro la Lazio. Ha dimostrato di avere i numeri per trascinare la Fiorentina nelle zone alte della classifica e per far venire il mal di pancia alla incerottata difesa del Milan. Corre e salta come una lepre: ne ha e si vede. Questo è il suo momento. 

Paul-Jose M'Poku

Enrico Locci/Getty Images

A onor del vero, il (quasi) 23enne centrocampista belga in forza al Cagliari aveva fatto decisamente meglio nei due turni precedenti, vale a dire contro Inter ed Hellas Verona, tuttavia anche nella tana della Sampdoria ha estratto dal cilindro un paio di colpi dei suoi che possono fare la differenza in gare tutte da inventare. Con Zeman può prendere il volo. Al tecnico boemo i giocatori di polmoni e di talento sono sempre piaciuti. Provare per credere. 

Emil Hallfredsson

ANSA / MATTEO BAZZI

Qualità e quantità, forma e sostanza. Come Salah, entra in questa lista per la seconda settimana consecutiva pure se è reduce da una partita di campionato non brillantissima contro il Milan a San Siro, dove ha faticato più del dovuto per prendere le misure agli avversari. Domenica sarà chiamato a disinnescare gli assalti degli avanti del Napoli. Non deluderà.

Luca Toni

ANSA/ROBERTO TRONCI

Anch'egli nella lista dei consigliatissimi della settimana scorsa, si toglie la soddisfazione di sfoderare l'argenteria (vedi il cucchiaio su rigore che apre le segnature) alla Scala del calcio contro un Milan piccolo piccolo eppure sempre temibile. L'usato sicuro che non delude mai, gira a mille da almeno un mese. E promette di fare bene anche contro la banda armata capeggiata da Rafa Benitez. Bene, bravo, bis. 

Matias Vecino

ANSA/ PALAZZOTTO

Sulla strada che porta al revanscismo del Conte infuriato alle prese con i tanti no del calcio italiano, trova spazio il rilancio degli oriundi in maglia azzurra. Dopo Vazquez, nel mirino del c.t. ci sarebbero pure Eder, De Maio e... Vecino, la mezzala di Canelones (Uruguay) che all'Empoli sbaglia una partita su quindici. Stellare contro il Chievo, rompe e aggiusta, ispira e illustra. Sottovalutato, promette e mantiene. 

Danilo Cataldi

Danilo Cataldi, centrocampista della Lazio ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Da capitano delle giovani leve laziali (la Primavera capitolina in biancoceleste, per intendersi) a scudiero colmo di risorse al servizio di Lucas Biglia, l'argentino che oggi c'è e domani chissà. Artigliere e stratega, il giovane Cataldi ha aggiunto classe e intuito a un centrocampo già meraviglioso. Tra i migliori in campo nelle ultime tre uscite in campionato della Lazio, dimostra a 21 anni di possedere (e coltivare) il sacro fuoco del talento. 

Stefano Mauri

Stefano Mauri ANSA/LUCA ZENNARO

Biglia, Klose, Cataldi e Mauri. Quattro giocatori della Lazio nell'elenco ristrettissimo dei giocatori da consigliare per il prossimo turno di campionato. Pioli esulta e tocca ferro. Garcia fa spallucce e si consegna al fato. Mauri? Dirompente contro il Palermo ed efficace e pure di più contro Sassuolo e Fiorentina. Ha raggiunto quota 8 reti. Produce numeri da attaccante, ma in realtà fa di tutto un po'. A 35 anni, l'esperienza è un valore aggiunto. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti