Calcio

Inter giovane e Chievo vecchio: l'età media delle rose della Serie A

Ecco come si presentano le squadre italiane alla partenza della stagione 2015-2015: in tanti hanno ringiovanito

Carpi FC v FC Internazionale Milano  - Serie A

Giovanni Capuano

-

Sorpresa: la rivoluzione imposta da Mancini a Thohir ha portato gioventù e non solo talento all'Inter. Ma, in generale, molte squadre della serie A 2015-2016 hanno scelto la strada dello svecchiamento delle proprie rose e così il campionato si presenta ai nastri di partenza con un'età media inferiore rispetto a quello dell'anno scorso. L'esempio è la Juventus, che si è tagliata un paio di anni buoni sulla squadra titolare nella finale di Champions League del 6 giugno a Berlino. Lavoro di prospettiva e che serve per aprire un nuovo ciclo. La politica solitamente si rivela vincente ed è stata scelta dalla maggior parte delle grandi della serie A. Al contrario, invece, il mercato più conservativo è stato quello del Chievo che ha mantenuto praticamente intatta la propria rosa appesantendosi così di un anno in più: vecchiaia ed esperienza.

Ecco l'età media delle rose delle squadre della serie A 2015-2016 secondo due due piattaforme di analisi statistica più serie e rigorose: Opta (che pubblica sul Corriere dello Sport) e Transfermarkt:

L'età media delle squadre di serie A 2015-2016

Squadra

Opta/CorSport 

Transfermarkt

Inter

25,02 anni 

26,3 (8)

Palermo

25,03

25,5 (2)

Empoli

25,03

25,2 (1)

Genoa 

25,06

26,5 (11)

Carpi

25,09

25,7 (3)

Sampdoria

25,10

26,0 (5)

Bologna

25,10

25,7 (4)

Udinese

26,04

26,5 (9)

Roma

26,04

27,1 (14)

Fiorentina

26,04

26,1 (7)

Juventus

26,05

27,08 (18)

Lazio

26,06

26,0 (6)

Frosinone

26,06

26,5 (12)

Napoli

26,08

26,5 (10)

Verona

26,10

27,8 (19)

Milan

27,01

26,9 (13)

Sassuolo

27,04

27,3 (15)

Atalanta

27,04

27,3 (16)

Torino

27,10

27,8 (17)

Chievo

29.06

29,9 (20)

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Le pagelle del calciomercato: Inter e Roma promosse, Milan bocciato

Ecco i voti delle 20 squadre di serie A dopo tre mesi di trattative, colpi di mercato e di scena, tradimenti e grandi speranze

Commenti