Calcio

Droni e scontri in Serbia - Albania: vittoria a tavolino per gli albanesi

Ribaltata la decisione iniziale del tribunale sportivo che aveva assegnato il 3-0 ai serbi. Tirana sogna una storica qualificazione agli Europei 2016

Serbia vs Albania

Matteo Politanò

-

Il Tribunale arbitrale dello Sport con sede a Losanna ha deciso oggi di ribaltare le precedenti decisioni dell'Uefa sulla partita del 14 ottobre scorso fra la nazionale della Serbia e quella d'Albania (clicca qui per approfondire), valida per gli Europei del 2016, riconoscendo alla squadra guidata dal tecnico italiano Gianni De Biasi i tre punti al tavolino. 

La notizia è stata data dal presidente della Federcalcio albanese Armando Duka. L'Albania sale cosi al secondo posto a pari punti con la Danimarca, nel Girone I, con 2 punti in meno dalla capolista Portogallo. Con la decisione di oggi, la nazionale albanese di calcio, si trova vicina alla realizzazione di un sogno, quello di poter partecipare per la prima volta nella storia agli Europei. Esaltato anche il premier albanese che su Facebook ha subito scritto: "Super! Ecco cosa vuole dire giustizia europea".

Drone in campo: perché quello di Serbia-Albania non sarà un caso isolato
 

La partita in questione era durata solo 42 minuti con i fischi all'inno albanese e un drone che aveva fatto sventolare la bandiera della Grande Albania sullo stadio scatenando risse tra tifosi e giocatori in campo. Inizialmente la Uefa aveva assegnato la vittoria a tavolino per 3-0 alla Serbia. 

© Riproduzione Riservata

Commenti