Calcio

Ronaldo, cadono le accuse. Niente processo per stupro negli Stati Uniti

Chiusa l'inchiesta di Las Vegas dopo un anno di veleni, impossibile provare la violenza contro la Mayorga

ronaldo stupro cosa sappiamo inchiesta documenti difesa

Giovanni Capuano

-

Cristiano Ronaldo non sarà processato per il presunto stupro di Kathryn Mayorga per il quale era accusato a Las Vegas. Niente processo perché nove mesi di indagini non sono riusciti a trovare una conferma che potesse supportare l'incriminazione di CR7 che si era sempre difeso sostenendo di non aver mai commesso la violenza nei confronti della ragazza.

La conferma sull'archiviazione del caso è arrivata con un comunicato dell'ufficio del procuratore della Contea di Clark (Nevada): "Sulla base della revisione delle informazioni presentate è stato stabilito dal giudice che le accuse di violenza sessuale nei suoi confronti non possono essere dimostrate oltre ogni ragionevole dubbio".

L'accusa era stata presentata dai legali della Mayorga nove mesi fa e si riferiva a un presunto incontro del giugno 2009. La vicenda era stata portata alla luce dal settimanale tedesco Der Spiegel e aveva fatto in breve tempo il giro del mondo, con documenti usciti anche grazie all'attività di Football Leaks.

La donna aveva firmato nel 2009 un accordo da 375mila dollari per chiudere il caso senza alcuna denuncia oltre a quella (contro ignoti) presentata nei giorni del presunto stupro. Un file riaperto nel settembre scorso con accuse dirette a Ronaldo che ha sempre negato lo stupro.

A maggio gli avvocati della donna avevano ritirato la denuncia statale in Nevada per ripresentarla a livello federale cambiando la giurisprudenza. Ora è arrivato lo stop di un giudice che chiude definitivamente l'aspetto penale.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Cookie Policy Privacy Policy
© 2018 panorama s.r.l (gruppo La Verità Srl) - Via Montenapoleone, 9 20121 Milano (MI) - riproduzione riservata - P.IVA 10518230965