Soccer : Europa League match ; Napoli - Young Boys
Calcio

Ranking Uefa: Italia sul podio stagionale con Spagna e Germania

Bilancio di 2 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. Restiamo quarti, ma in questa stagione siamo da podio

Poteva andare meglio e soprattutto la sconfitta del Torino e il pari interno della Fiorentina contro il Paok Salonicco rappresentano una mezza delusione. Però il ranking dell'Italia tiene e, anzi, sta vivendo una stagione positiva a stretto contatto con i campionati maggiori. Vale il discorso fatto da qualche settimana: stiamo lentamente guarendo dalla nostra malattia (almeno dal punto di vista numerico) e  i segnali di inversione di tendenza sono evidenti. In ogni caso il bilancio dice che a 180 minuti dalla fine della prima fase abbiamo una squadra già qualificata (Fiorentina), una che lo è quasi (all'Inter basterà un punto in casa contro il Dnipro) e tutte le altre con in mano il proprio destino. Se i gironi si fossero conclusi qui avremmo 5 qualificate ai confronti ad eliminazione diretta, compresa la Roma nel girone della morte, e una retrocessa in Europa League. Ma possiamo puntare all'en plein che ci lancerebbe anche dal punto di vista del ranking Uefa.

Italia sul podio stagionale

In questo quarto turno di partite abbiamo raccolto 1 punto esatto. Peccato perché si poteva andare vicini al quasi filotto della prima giornata europea, ma in ogni caso siamo stati in linea con le altre grandi nazioni ad eccezione della Germania che sta volando: i club tedeschi hanno raccolto 11 vittorie nelle ultime 12 partite e in questa settimana hanno messo insieme 1,428 punti. La Bundesliga è il vero motore di questo inizio di stagione: 9,714. Meglio anche della Spagna (9,214) e della terza ammessa al podio che, a conferma dei buoni risultati, è proprio l'Italia con il suo 7,500. Stiamo facendo meglio di tutti gli altri (a parte i marziani) e guadagniamo frazioni di punto sull'Inghilterra (7,000) e sul Portogallo (6,250).

Inter, Napoli, Torino e Fiorentina: gli highlights delle partite di Europa League


Ranking assoluto: testa a testa per il quarto posto

Tradotto nella classifica assoluta significa che restiamo al quarto posto pur avendo lasciato qualcosa al Portogallo, che in questo turno ci ha recuperato 0,166 punti. Dettagli. Nel ranking totale comanda la Spagna (88,999) davanti a Inghilterra (73,820) e Germania (73,272). Il sorpasso dei tedeschi sugli inglesi è a un passo e potrebbe avvenire prima di Natale, se le squadre dei due movimenti continueranno con l'attuale velocità. La Premier League sta scendendo sensibilmente nel rendimento in Europa e non è una tendenza solo di questa stagione. Appena sotto il podio del ranking ecco l'Italia (quarta con 59,010 punti) e poi il Portogallo che ci segue a 0,461 (58,549). Tutte le altre sono staccate e troppo lontane per impensierire le prime cinque. Delude la Francia, che sta crollando.

Il ranking futuro: Portogallo lontano, puntiamo l'Inghilterra

Come già spiegato nelle scorse settimane, il duello per il quarto posto è destinato a terminare a maggio. Il sistema dello scarto dei punteggi della quintultima stagione porterà infatti all'Italia un beneficio di oltre 7 punti nei confronti del Portogallo che, quindi, precipiterà dovendo rinunciare ai 18,800 punti della magica annata 2010-2011. Dunque non esiste nessun allarme e il nostro posticino ai piedi del podio è blindato. Nella proiezione verso l'anno prossimo, però, possiamo anche cominciare a ragionare su come recuperare terreno verso la terza posizione, quella che ci sarebbe l'accesso a una squadra in più nella Champions League. Chi abbiamo davanti? Non tanto la Germania, che nelle prossime due stagioni dovra scartare complessivamente 30,916 punti (contro i nostri 22,928), quanto l'Inghilterra che, rispetto ai tedeschi, sta tenendo un passo più lento e dovrà rinunciare a 33,607 punti. 

Significa che dei circa 15 punti che ci separano dagli inglesi (14,810) ne recupereremo fisiologicamente 10,679 in due anni. E' ancora un sogno più che un progetto, ma se fossimo capaci da qui al maggio 2016 di fare meglio di loro di qualche punto (4 in tutto) il sorpasso sarebbe cosa possibile. Fantacalcio? No, considerato che i club britannici da qualche anno faticano a stare al top europeo. Se si vuole pensare in grande, meglio cominciare adesso. E chiedere alle nostre squadre di non lasciare nulla per strada da subito.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti