Calcio

Inter: ecco chi può arrivare nel mercato di gennaio

La lista dei nomi su cui stanno lavorando il presidente Thohir e il direttore tecnico Ausilio per rafforzare la squadra

Soccer: Serie A; Inter-Bologna

Nicolò Schira

-

A gennaio l'Inter completerà la propria campagna acquisti per rendere ancor più competitiva la propria rosa, in modo da poter essere in grado di sferrare l'assalto al terzo posto. Traguardo fondamentale per riportare la truppa nerazzurra sul palcoscenico della Champions League.

Erick Thohir ha ribadito la propria fiducia a Walter Mazzarri ed è pronto a chiudere due colpi nel mercato invernale. Nel mirino ci sono un regista e un attaccante. Da non escludere, però, che le operazioni in entrata possano essere addirittura tre, con l'innesto di un esterno. Elementi fondamentali per il gioco del tecnico di San Vincenzo.

Per la cabina di regia il nome segnato con un circoletto rosso dal direttore tecnico Piero Ausilio è quello di Daniele Baselli. Il gioiellino dell'Atalanta è chiuso alla corte di Colantuono dall'esperto Cigarini e rappresenta l'elemento giusto per italianizzare maggiormente la rosa, oltre ad aggiungere un elemento di qualità in mezzo al campo. Playmaker classico, sarebbe il metronomo che attualmente manca nell'organico nerazzurro. Infatti nè Kovacic nè Hernanes, pur essendo centrocampisti dall'elevato tasso tecnico, vantano tali caratteristiche.

Due settimane fa Ausilio aveva allacciato i contatti con l'Atalanta e l'entourage del calciatore per imbastire gli approcci in merito ad un possibile trasferimento ad Appiano Gentile del Nazionale italiano Under 21. Tuttavia la fuga di notizie riconducibile a chi rappresenta il calciatore ha irritato l'uomo-mercato interista, poco propenso ad alimentare rumors il cui effetto farebbe crescere il costo del cartellino. Baselli è valutato, infatti, dal patron atalantino Percassi almeno otto milioni.

E se il problema fosse Mazzarri? Clicca qui per la risposta


Per il reparto offensivo si sta valutando il nome del marsigliese Andrè Ayew. Il figlio di Abedì Pelè è nei radar degli scout interisti da qualche anno e fu decisivo in una sfida di Champions League, quando sulla panchina delle Beneamata sedeva Claudio Ranieri. A giugno andrà in scadenza di contratto e il suo manager Pastorello l'ha proposto sia ad Ausilio che al collega napoletano Bigon.

Chi aspetta solo una chiamata per tornare alla corte di Mazzarri è il centrale lusitano Rolando. L'ex QPR è ai margini della rosa del Porto e con il contratto in scadenza nel 2015 rappresenta un vero e proprio separato in casa alla corte di Pinto da Costa. Il centrale classe '85 ha un feeling speciale sia con il tecnico che con la dirigenza interista, tanto da aver rifiutato offerte importanti da Inghilterra e Turchia a fine agosto pur di tornare a Milano. Un affare saltato last-minute, ma che potrebbe andare in porto a gennaio con qualche mese di ritardo.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Inter, avanti con Mazzarri

La società ha fiducia nell'allenatore ed un contratto che lo rende "intoccabile" (a meno che...)

5 motivi per cacciare Mazzarri dall'Inter

L'analisi dopo la sconfitta con la Fiorentina lascia senza difese l'allenatore nerazzurro

Piero Ausilio all'Inter fino al 2017

Il direttore sportivo nerazzurro prolunga per altri due anni. Thohir lo vuole al centro del progetto con pieni poteri sul mercato

Commenti