Gruppo H: l'Algeria

I gol di Slimani e l'esperienza del ct Halilhodzic per far sì che il Mondiale non sia solo una vacanza – Lo speciale Brasile 2014

– Credits: ANSA

Teobaldo Semoli

-

Gruppo H: con Beglio, Russia e Corea del Sud

Presentazione: L' Algeria si presenta in Brasile da outsider, avendo vinto di un soffio lo spareggio contro il Burkina Faso, con la possibilità (tutt'altro che remota) che il suo mondiale diventi poco più di una vacanza. In tre partecipazioni la Nazionale algerina, che sarà l'unica squadra araba di Brasile 2014, non è mai andata oltre il primo turno ma ha dimostrato una crescita negli ultimi anni ben figurando al mondiale sudafricano, dove è stata in grado di strappare un pareggio all'Inghilterra di Capello.

I Convocati: Il ct bosniaco Vahid Halilhodzic, ex allenatore del PSG, avrà a disposizione una rosa giovane con diversi giocatori militanti nel campionato italiano come l'interista Taider, il terzino del Napoli Faouzi Ghoulam, il centrocampista dell'Udinese Yebda e il livornese Mesbah (visto anche al Milan). Ha fatto discutere, in patria, l'esclusione di Belfodil, che all'Inter ha trovato poco spazio e non è stato nemmeno incluso nella lista dei pre-convocati.

Portieri: Zemmamouche (Usm Alger), M'bolhi (Cska Sofia), Si Mohamed (CS Constantine).

Difensori: Medjani (Valenciennes), Mandi (Reims), Bougherra (Lekhwiya), Ghoulam (Napoli), Halliche (Coimbra), Belkalem (Watford), Cadamuro (Maiorca), Mesbah (Livorno), Mostefa (Ajaccio),

Centrocampisti: Feghouli (Valencia), Taider (Inter), Lacen (Getafe), Djabou (Club Africain), Brahimi (Granada), Bentaleb (Tottenham), Yebda (Udinese), Mahrez (Leicester).

Attaccanti: Slimani (Sporting Lisbona), Soudani (Dinamo Zagabria), Ghilas (Porto)

La probabile formazione: 4-2-3-1: M'bolhi; Mandi, Bougherra, Medjani, Ghoulam; Mostefa, Taider; Feghouli, Brahimi, Soudani; Slimani.

Le stelle: Il difensore del Napoli Ghoulam e l'interista Taider sono tra gli uomini di punta della formazione algerina. Insieme a loro, per la fase offensiva, ci sarà anche il bomber algerino dello Sporting Lisbona Islam Slimani, che con 5 reti segnate è stato anche il capocannoniere del girone di qualificazione. A spingere sulla fascia ci penserà invece la talentuosa ala del Valencia Sofiane Feghouli.

I giovani da tenere d’occhio: Tra i tanti giovani a disposizione di Halilhodzic saranno sicuramente da tenere d'occhio il classe 1990 Ghilas, giustiziere del Napoli in Europa League con il Porto, e il gioiello del Tottenham Bentaleb (classe 1994) che ha impressionato in Inghilterra per le sue qualità tecniche, fisiche e di temperamento.

Il palmares: 1 Coppa d'Africa

L’allenatore: Il ct dell'Algeria Vahid Halilhodžić è un allenatore di lungo corso che dopo aver iniziato la sua carriera in patria, nel 1990, si è trasferito in Francia allenando club importanti come il Lilla, il Rennes e il Paris Saint German, ai tempi di Ronaldinho. Nel maggio 2008 viene chiamato dalla nazionale ivoriana fallendo però l'obiettivo della Coppa d'Africa 2010 che gli costerà l'esonero al termine della competizione. Dopo una parentesi con la Dinamo Zagabria nel 2011 Halilhodžić firma un triennale con l'Algeria con cui centra la qualificazione per Brasile 2014. L'esperienza e la sagacia tattica dell'allenatore bosniaco potrebbero essere una delle speranze (poche) della Nazionale algerina di fronte ai colossi Russia e Belgio.

© Riproduzione Riservata

Commenti