Calcio

Gianni Riotta - Gad Lerner: derby nerazzurro

Intervista doppia di Bonimba ai due noti giornalisti televisivi per saperne di più sulla loro passione interista

riotta_lerner_inter

Filippo Nassetti

-

Gianni Riotta e Gad Lerner: i due noti giornalisti di fede interista hanno accettato di rispondere in parallelo alle domande di Bonimba. Ecco cosa abbiamo scoperto sulla loro passione nerazzurra...

Interista da quando?
Riotta: Dalla prima elementare. I compagni del Petrarca mi squadernarono davanti l'album Panini e mi chiesero: per chi tifi? Mio padre non tifava, troppo smart, mi piacquero i colori blu e nero, i miei prediletti tuttora. Poi mio zio Tino, tifosissimo, mi portò alla Favorita a vedere la grande Inter e lo stadio era tutto nerazzurro.
Lerner: Dall'età di 5 anni, campionato 1959-1960.

Qual è stato il campione che hai amato di più?
Riotta: Giacinto Facchetti.
Lerner: Giacinto Facchetti.

C'è un bidone nerazzurro che non potrai dimenticare?
Riotta: Non ci sono mai stati bidoni nell'Inter.
Lerner: Sicuramente Ricardo Quaresma e la sua "trivela".

Il miglior allenatore della nostra storia?
Riotta: Josè Mourinho.
Lerner: Helenio Herrera.

La gioia più grande?
Riotta: Il ritorno della semifinale di Champions League 2010 al Nou Camp, Barcellona 1 Inter 0. 
Lerner: Metto a pari merito la finale di coppa Campioni del 1964 contro il Real Madrid al Prater di Vienna e il Triplete dell'Inter di Mourinho.

Il ricordo più amaro?
Riotta: Il rigore negato a Torino a Ronaldo dall' "arbitro" Ceccarini.
Lerner: Anche qui a pari merito, il derby del 2001 perso per 6-0 e la prima trasferta con mio figlio con la sconfitta 1-0 dal Villarreal e conseguente eliminazione dalla Champions.

La partita indimenticabile?
Riotta: Inter 3 Liverpool 0, semfinale di Coppa Campioni del 1965.
Lerner: la resistenza eroica a Barcellona contro Messi e Ibrahimovic nella semifinale di Champions League del 2010.

L'Inter in cui avresti voluto giocare, e in che ruolo?
Riotta: Portiere con la Grande Inter, a Mantova paravo su Di Giacomo e conquistavamo lo scudetto del '67.
Lerner: Portiere con la Grande Inter. Da ragazzo non correvo tanto, ma tra i pali me la cavavo mica male.

Schiera la tua Inter più forte di tutti i tempi...
Riotta: Quella dei ragazzi del Triplete.
Lerner: Zenga, Zanetti, Picchi, Bergomi, Facchetti, Bedin, Suarez, Matthaeus, Rummenigge, Altobelli, Corso.

© Riproduzione Riservata

Commenti