Calcio

Gervinho: "Wenger non mi ha capito"

L'attaccante della Roma spara a zero sul tecnico dell'Arsenal, responsabile "di non aver avuto fiducia in lui"

Gervinho e Wenger

Dario Pelizzari

-

Se Gervinho è oggi uno migliori incursori del calcio continentale, il merito non è di Arsene Wenger, il tecnico dell'Arsenal che dopo due stagioni di alti e bassi all'Emirates ha deciso fosse meglio consegnare il giocatore alla Roma. L'ha ribadito senza fronzoli la freccia giallorossa al Daily Mail (leggi qui l'articolo integrale) nel pre-partita di Manchester. Lui a Londra non è stato compreso. "Mi sento come un giocatore nuovo in Italia - ha detto il 27enne ivoriano - E' molto difficile avere fiducia in se stessi quando l'allenatore non ha fiducia in te. Ed è chiaro che l'Arsenal non ha dimostrato fiducia nei miei confronti". Si gira pagina e tanti cari saluti a quanto è stato e non è più. Poi, la stoccata finale:"Non ho nulla da dimostrare ai tifosi inglesi. Forse l'Arsenal ora pensa che avrebbe dovuto avere un approccio diverso con me, ma questo non è un mio problema. Tutta la mia attenzione è concentrata nel fare benissimo con la Roma. Non temiamo nè il City nè il Bayern: possiamo battere chiunque". Fine primo tempo: Gervinho-Wenger 2-0.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Manchester City-Roma 1-1: la moviola

gara difficile per Kuipers che concede un rigore ai City e ne nega un altro (mani Manolas). Grande Roma, qualificazione possibile

Champions: Manchester City - Roma, la partita via Twitter

Tra tifosi eccellenti e appassionati della Lupa ecco il meglio della rete durante la sfida all'Etihad Stadium

La Roma è grande: pareggio e applausi a Manchester

Totti e Garcia i profeti di un gruppo che non si pone limiti. E adesso la qualificazione agli ottavi è possibile...

Commenti