Calcio

L'insulto di De Rossi a Mandzukic: "Stai muto, zingaro di m..."

Il centrocampista della Roma pescato dalle telecamere in un labiale a sfondo discriminatorio. Ora rischia la squalifica?

De Rossi Mandzukic zingaro di merda

Giovanni Capuano

-

Un labiale pescato dalle telecamere di Juventus-Roma fa discutere e imbarazza Daniele De Rossi. Accade alla mezz'ora del primo tempo della sfida dello Stadium quando il centrocampista della Roma entra in contatto con Mandzukic. Tra i due c'è un veloce battibecco e si legge De Rossi pronunciare le parole: "Sta zitto, zingaro di merda".

De Rossi rischia una pesante squalifica se il Giudice sportivo dovesse decidere di aprire un'inchiesta e utilizzare la prova tv. Il Codice di Giustizia sportiva prevede un minimo di 10 giornate di stop per chi si macchia di insulti a base di discriminazione razziale, etnica, sessuale e di religione, però il capitano giallorosso potrebbe cavarsela perché l'insulto non ricade tra i casi in cui si può ricorrere al supplemento di indagine.

Tutto è normato dall'articolo 35 del Codice di Giustizia sportiva che prevede l'utilizzabilità della prova tv in caso di condotta violenta o gravemente antisportiva, oppure per espressioni blasfeme sfuggite all'arbitro e ai suoi collaboratori. Di sicuro una situazione incresciosa e imbarazzante nella settimana delle polemiche per lo scontro verbale tra Sarri e Mancini.

© Riproduzione Riservata

Commenti