Calcio

Calciomercato, acquisti più cari: 101 milioni per Bale, ma il record è Ronaldo

Calcolando l'inflazione, CR7 rimane il calciatore più pagato di sempre da un club. Fotogallery: ecco la classifica degli 11 trasferimenti "top"

Ronaldo Real Madrid

Giovanni Capuano

-

Adesso che il contratto ufficiale con cui Gareth Bale su trasferito dal Tottenham al Real Madrid il 31 agosto 2013 è cosa nota, torna d’attualità la classifica sul colpo più costoso della storia del calcio. Bale o Cristiano Ronaldo? O magari qualche altro nome del passato? Che quello del gallese sia uno degli affari di mercato più cari della storia è cronaca e la quotazione a 100.759.417 euro non fa altro che confermalo. Che sia l’affare più costoso di sempre, invece, è una leggenda metropolitana che fotografa l’oggi senza considerare lo scorrere del tempo. Eppure basta prendere in mano la calcolatrice e fare due conti.

Ecco il contratto ufficiale del passaggio di Bale al Real Madrid: costò 100,7 milioni di euro
 

Non attualizzando i prezzi pagati per i singoli trasferimenti, il podio recita primo Bale con i suoi 101 milioni di euro, poi Cristiano Ronaldo nell’estate del 2009 per 94 milioni e, infine, Neymar passato sempre al Barcellona, secondo quanto ricostruito dalle inchieste della magistratura spagnola, per una cifra superiore agli 83 milioni di euro nella stessa estate del 2013.

Il vero podio, però, è da riscrivere perché Gareth Bale non è il giocatore più pagato della storia: i suoi 101 milioni sono meno dei 94 sborsati dal Real Madrid per prendere Cristiano Ronaldo. Era il giugno del 2009 e quella cifra, attualizzata semplicemente seguendo la corsa dell’inflazione in Spagna dal 2003 al 2012, equivale a 101.163.000 euro. CR7 era fino ad oggi l’unico affare sopra la soglia mostruosa dei 100 milioni di euro.

Tutti gli altri sono sotto. Bale si piazza al secondo posto mentre Zidane, dalla Juve al Real Madrid nell’estate 2002, per effetto dell’inflazione spagnola vale in realtà 97.833.742 euro. Il vero podio è questo. Gli altri seguono a distanza e nessuno dei colpi degli anni Novanta si avvicina ai primi tre. Volete sapere quanto sarebbe costato oggi Maradona, trasferito al Napoli nell’estate del 1984 per 13 miliardi e mezzo di lire? Esattamente 15.308.544 euro, considerando l’inflazione italiana che dall’84 al ’96 ha cavalcato tra il 4 e il 9 per cento.

Una cifra molto inferiore rispetto a quella necessaria per prendere Ronaldo (quello brasiliano): 48 miliardi di lire più altri 3 di bonus Fifa nel 1997 che attualizzati si spingono fino a 33.234.506 euro. Poco più della metà di quanto sborsato virtualmente sempre dal presidente dell’Inter per un altro colpo che fece epoca: Vieri. Allora il bomber della nazionale fu pagato alla Lazio 90 miliardi di lire che oggi sarebbero 60.520.928 euro.

Dopo il 2013 sono arrivati altri colpi che hanno scalato la classifica: 81 milioni di euro per Suarez al Barcellona, 80 per James Rodriguez al Real Madrid, 75 per Angel Di Maria al Manchester United, 69 per Ibrahimovic al Psg e 68 per Sterling al Manchester City. Montagne di soldi che non salgono, però, sul podio dove in testa – malgrado le rivelazioni di Football Leaks – rimane Cristiano Ronaldo.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

101 milioni di euro: ecco quanto è costato davvero Bale al Real Madrid

Football Leaks pubblica l'accordo tra il Tottenham e il club spagnolo. Smentita la versione secondo cui sarebbero bastati 91 milioni

Commenti