Fumata grigia per Benatia
ANSA/LUCIANO ROSSI/AS ROMA
Fumata grigia per Benatia
Sport

Fumata grigia per Benatia

Ieri l'incontro tra l'agente del giocatore e il ds della Roma non ha prodotto una bozza di accordo sul rinnovo. Per averlo, servono almeno 30 milioni

Incontro interlocutorio quello di ieri fra Moussa Sissoko, agente di Mehdi Benatia, e Walter Sabatini. Al momento non c'è intesa per l'adeguamento salariale del centrale marocchino, appetito da mezza Premier League e dal Bayern Monaco. Per meno di trenta milioni cash la Roma, in questo momento, non si siede neppure al tavolo delle trattative. Le parti sono ancora distanti sulla base fissa dell'ingaggio dell'ex Udinese. Benatia vorrebbe 4 mln annui; mentre i capitolini hanno proposto 2,3 mln più bonus a stagione. Un sostanziale ritocco rispetto all'attuale milione e duecentomila euro guadagnato dal numero diciassette giallorosso. Non ancora sufficiente, tuttavia, per siglare l'accordo.

Si è parlato di un rinnovo contrattuale con la promessa di cessione fra un anno dietro clausola rescissoria già prestabilita. Ebbene a oggi l'argomento non è stato trattato fra Sissoko e Sabatini, che contano di rivedersi a breve. Le pretendenti restano alla finestra così come il club di James Pallotta che tiene sempre sotto osservazioni i profili dei possibili eredi. Da scegliere fra Basa, Nastasic, Manolas e Balanta. Quest'ultima operazione impostabile in sinergia con la Sampdoria, con l'approdo del colombiano a Trigoria nell'estate 2015 dopo un anno di apprendistato in blucerchiato.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti