Basket

Nba, settimana di triple doppie: a Est LeBron James, a Ovest Westbrook

Il leader di Cleveland e quello di Oklahoma sono già entrati in forma playoff, mentre si fa serrata la lotta per gli ultimi posti

james_westbrook

The Basketball Post

-

Il punto dell'ultima settimana Nba a cura del sito The Basketball Post: le squadre "on fire" e quelle in difficoltà, i giocatori in evidenza, le partite più appassionanti degli ultimi sette giorni e quelle da non perdere nei prossimi...

Qui Est 

La squadra. Con le prime due posizioni saldamente nelle mani dei Cleveland Cavaliers e dei Toronto Raptors, il finale di stagione regolare nella Eastern Conference vive sulla stupenda lotta a quattro per conquistare il terzo e quarto posto, che significano vantaggio del fattore campo nel primo turno di postseason. Per ora comandano il gruppo gli Atlanta Hawks, che stanno vivendo uno dei migliori momenti della loro stagione: ad Atlanta devono però stare attenti a Miami Heat e Boston Celtics, perché anche un solo passo falso può riaprire completamente i giochi.

Il giocatore. Ennesimo exploit da superstar per LeBron James, che ancora una volta viene eletto giocatore della settimana dall'NBA. La stella dei Cleveland Cavaliers ha condito la sua settimana con due triple doppie (nel video sotto quella al Madison Square Garden) e con una media realizzativa di 29 punti: si avvicinano i playoff e King James sembra in perfetta forma.



La partita. La vittoria per 102-100 degli Atlanta Hawks sul campo dei Chicago Bulls rappresenta senza dubbio il momento più drammatico della settimana. La vittoria in volata della squadra guidata da coach Mike Budenholzer non solo è preziosissima per il futuro di Atlanta, ma manda sempre più in crisi una Chicago a cui non bastano i 20 punti di Derrick Rose.

Il caso. Non solo per il match raccontato sopra, a Chicago si sta vivendo un vero e proprio dramma: per i Bulls la situazione in chiave playoff è ormai quasi completamente compromessa e fa presagire il flop più clamoroso di tutto il panorama Nba. Mancare la post-season quando nel roster puoi vantare giocatori del peso di Derrick Rose, Jimmy Butler e Pau Gasol rappresenterebbe un fallimento per l'intera franchigia e per coach Fred Hoiberg, chiamato in estate per sostituire Tom Thibodeau e mai entrato nelle menti e nelle grazie dello spogliatoio.

Da non perdere. All'1.00 di venerdì 1 Aprile ultima chiamata per i Chicago Bulls, che al cospetto degli Houston Rockets si giocano moltissimo del loro futuro contro una squadra anch'essa in piena lotta playoff a Ovest. Sabato 2 aprile, alle 2.00, gli Atlanta Hawks sfidano invece i Cleveland Cavaliers in una replica della finale della Eastern Conference dell'anno scorso, nonché possibile antipasto di una serie dei prossimi playoff.

Qui Ovest 

La squadra. Nonostante gli Oklahoma City Thunder siano la squadra più calda del momento, questa settimana mettiamo in vetrina gli Utah Jazz, che con la vittoria sul campo degli Houston Rockets hanno fatto un passo quasi decisivo verso la qualificazione ai playoff. Ora a Salt Lake City per festeggiare quella che sarebbe una vera e propria impresa basta non commettere passi falsi contro le squadre che non hanno più nulla da chiedere alla loro stagione.

Il giocatore. Settimana spaziale per Klay Thompson, in cui il secondo Splash Brothers ha fatto registrare una media di oltre 32 punti a partita, mettendo a segno 28 delle 45 triple tentate con almeno 5 conclusioni pesanti mandate a bersaglio per ogni match giocato. Numeri impressionanti che, se uniti alle triple doppie di Draymond Green, fanno capire come i Golden State Warriors possano dormire sonni tranquilli anche quando il loro leader Stephen Curry vive serate meno scintillanti del solito.

La partita. Con la vittoria per 119-100 sul campo dei Toronto Raptors gli Oklahoma City Thunder non solo certificano la loro candidatura a squadra di prima fascia per i prossimi playoff, ma possono anche festeggiare la settima tripla doppia nel mese di marzo per Russell Westbrook (video sotto). Solo il leggendario Michael Jordan nell'aprile del 1989 era riuscito a fare tanto.


Il caso. Nella serratissima lotta per le ultime posizioni buone per i playoff, la squadra più in difficoltà sembra essere quella dei Dallas Mavericks. La formazione texana negli ultimi giorni ha subìto sconfitte pesanti e inattese, come quella contro gli ormai demotivati Sacramento Kings, e la sensazione è che la spia della riserva delle energie si sia accesa in molti uomini chiave, mentre l'infortunio al menisco di Chandler Parsons non aiuta di certo a risollevare una squadra in debito di ossigeno.

Da non perdere. Alle 3.30 di venerdì 1 aprile gli Oklahoma City Thunder testano il loro stato di forma contro i Los Angeles Clippers in una sfida dal sapore di playoff. Ancora i Thunder protagonisti domenica 3 aprile (ore 21.30), quando Russell Westbrook e compagni andranno a far visita a James Harden e ai suoi Houston Rockets in una sfida che potrebbe avere un grande significato per i texani.

Clicca qui per essere sempre aggiornato sul campionato Nba 2015-2016.

© Riproduzione Riservata

Commenti