Basket

Nba, Klay Thompson da record: segna 60 punti in 29 minuti

Nella vittoria (142-106) dei Warriors contro i Pacers la guardia di Golden State stabilisce il nuovo primato di punti in carriera

Golden State Warriors v Toronto Raptors

Teobaldo Semoli

-

Con 60 punti in 29 minuti (erano 40 già alla fine del primo tempo) Klay Thompson distrugge gli Indiana Pacers, spazzati via 142 a 106 in una serata da incubo all'Oracle Arena, e riscrive il libro dei record. Nella partita del suo nuovo career high la guardia dei Warriors ha viaggiato a una media di 2,07 punti al minuto, ben più alta di quella tenuta da Kobe Bryant nella nottata degli 81 punti contro Toronto e a un passo da quella di Wilt Chamberlain (2,08) nella leggendaria partita dei 100 punti.

Una produttività quella del tiratore da Washington State che va di pari passo con le sue percentuali - 21/33 dal campo con 8/14 da tre -, assurde se si considera (vedasi il video qui sotto) la tipologia di tiri presi - quasi sempre in precario equilibrio con brevissimo tempo di rilascio -, soprattutto da oltre l'arco dei tre punti

D'altra parte Thompson non è nuovo a partite di questo genere nelle quali la sua mano sembra letteralmente prendere fuoco, diventando incapace di sbagliare anche un singolo tiro: lo scorso 23 gennaio aveva realizzato 37 punti nel terzo periodo della partita contro i Sacramento King stabilendo il record di realizzazioni in un quarto di gioco. Gli avversari erano già stati avvisati.

I 60 punti di Klay Thompson contro i Sacramento Kings

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Nba, LeBron James è lo sportivo dell'anno per Sports Illustrated

Per la seconda volta in carriera il Prescelto, campione Nba con i Cleveland Cavs, sarà sulla copertina del magazine americano. Ecco chi ci è riuscito prima di lui

Commenti