Numero 4 in Cina
Istockphoto
Numero 4 in Cina
Società

Superstizione? Ad ognuno la sua

Ogni Paese al mondo ha il suo "Gatto nero"

1. Chewing gum in Turchia

Chewing gum istockphoto

La gomma da masticare? Se si va in Turchia meglio lasciarla a casa. Un sondaggio condotto dal portale Kayak.it ha fatto i conti in tasca a credenze e superstizioni in giro per il mondo. Si è così scoperto che la tradizione italiana dei gatti neri porta sfortuna o del divieto di passare sotto ad una scala in ogni Nazione ha il suo corrispettivo. Ad esempio in Turchia porterebbe sfortuna masticare il chewing gum. Credenza popolare vuole che la gomma masticata, al calare della sera, si trasformi in carne putrefatta e il "masticatore" di chewing gum potrebbe diventare uno zombie.

2. Sputare per terra in Grecia

Sputi in Grecia Sputi in Grecia Istockphoto

Se, in vacanza in Grecia, vedeste un bel bambino e vi venisse voglia di fargli i complimenti non stupitevi in caso il genitore in questione facesse una sputazzata (senza saliva) per terra: lo sputo serve per esorcizzare il male augurio. Si fa anche quando si parla di malattie, catasfrofi o disastri ed è valido, appunto, per esorcizzare i complimenti estetici, sia essi vengano fatti sia bambini sia nel caso che coloro che li ricevano siano adulti. In Italia il corrispettivo sarebbe il gesto delle corna.

3. Il numero 4 in Cina

Numero 4 in Cina Numero 4 in Cina Istockphoto

In Cina il numero 4 e tutti i decimali che lo contengono portano male. Il suono della parola, infatti, è simile al sostantivo "morte" e per questo i cinesi credono che pronunciarlo avvicini le catastrofi.

4. Una ghianda allunga la vita

Ghiande in Inghilterra Ghiande in Inghilterra Istockphoto

Vuoi essere forte una quercia? Metti in tasca una ghianda. Lo credono in Inghilterra dove ritengono la ghianda un frutto dagli influssi benefici per la salute e per l'autostima. Terrebbe lontano tanto le insicurezze tanto i malanni che, nella piovosa Inghilterra, d'inverno non mancano.

5. I tombini svedesi

tombino svezia Tombini portafortuna in Svezia

Questa è la migliore. In Svezia una vita più o meno fortunata sarebbe determinata dal numero di tombini calpestati e dalla lettera che avevano impressa. I tombini, infatti, possono essere marchiati o con la K – che per gli svedesi significa sia acqua, sia amore – o con la lettera A – che sta per liquame, scarico e amore spezzato. I superstiziosi credono che il loro destino sia determinato da quante K e A incontrano mentre camminano, arrivando a pianificare i propri percorsi con questo obiettivo. Ma non tutto è perduto: qualora si sbagliasse tombino, bisogna solo ricordarsi di ripassarci sopra camminando all’indietro, in modo da scongiurare la sfortuna.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti