Società

Sesso, c'era una volta la camporella, oggi invece...

Dai motel discreti ed economici, ai parcheggi lontani da sguardi curiosi, passando per le piste da sci e i bagni di treni, aerei o luoghi sacri. Come cambiano le mete del "sesso occasionale", anche tra i vip

C'era una volta la "camporella", quando ci si appartava nei campi. Camporella, infatti, era proprio il modo dialettale per indicare il "campicello". Oggi, la generazione 2.0, ha altre mete per "consumare". Qualche esempio? Motel adatti alle scappatelle e attenti al portafoglio, ovvero a prezzi modici, ma anche parcheggi semideserti o persino sagrati di chiese per i "randagi del sesso", che non badano molto alla distinzione tra sacro e profano. Ma come trovarli? Se fino ad ora aveva funzionato soprattutto la ricerca solitaria o il passaparola, oggi che non si può fare a meno di smartphone e cellulari, tablet e computer, è stato creato un sito internet apposta, fruibile a giorni. Si chiama C-guide ed è una vera e propria guida, solo che al posto di indicazioni turistiche su città e paesi si possono trovare riferimenti ai luoghi più adatti dove appunto appartarsi in coppia.

In comune con le guide turistiche in formato 2.0 ha anche lo spazio per le recensioni degli altri utenti e visitatori di mete "proibite". A proprosito di divieti, è noto che ormai in moltissimi posti proliferano le telecamere. Online si può trovare anche l'indicazione sulla presenza di "grandi fratelli" inopportuni. Insomma, roba da non poterne più fare a meno, se non fosse per il rischio che, pubblicizzando i posti migliori per trascorrere del tempo in intimità e in "pace", si possa poi scoprire che in molti (o troppi) hanno seguito lo stesso consiglio. Con buona pace, quella sì, della riservatezza.

Certo ormai il riserbo e l'intimità sono concetti obsoleti. Basti pensare a come vip e star di vario genere amano decantare non solo le virtù dei propri partner (Belen docet, in quanto a paragoni tra l'ex, Fabrizio Corona e l'attuale fidanzato, Stefano Di Martino), ma anche le proprie preferenze sessuali, ottenendo titoloni a caratteri cubitali sui magazine vari. Ultima in ordine di tempo, Arisa, che ha fatto sapere a fans e non solo, di cercare una donna con cui avere un rapporto lesbo. Inutile chiedersi il perchè di tanta pubblicità, perchè il risultato (e la copertina) sono sotto gli occhi di tutti.

Prima della cantante italiana, del resto, aveva fatto scalpore la rivelazione di Max Giusti, che raccontò di "essere andato in camporella" con una turista straniera nei bagni della Cappella Sistina in Vaticano. Dai bagni ai back stage, Lory Del Santo dichiarò invece di non aver saputo resistere al suo ex marito, Eric Clapton, prima di un suo concerto. Una medaglia al coraggio va invece a Gabriel Garko, che ha raccontato di aver fatto sesso sulla neve ghiacciata in pieno giorno a Cervinia. Altro che brividi di passione, la fortunata che si trovava con il bell'attore, deve aver avuto anche qualche brivido sì, ma di freddo! Del resto al piacere non si comanda, come conferma Pamela Prati, che una volta raccontò di averlo fatto nel retrobottega di una macelleria con un ragazzo che lavorava lì come garzone.

E se Elisabetta Canalis, dopo le acrobazie adolescenziali in auto, ora dice di preferire un comodo letto (come darle torto), la morale sembra fornirla lo schermidore (nonchè ex di Manuela Arcuri) Aldo Montano, secondo cui in piscina, in spiaggia o in vicolo buio, ogni posto è buono se c'è passione.

© Riproduzione Riservata

Commenti