Barbara Massaro

-

Sono tanti i motivi per cui una donna non diventa madre e in tempi di #fertilityday il dibattito è quanto mai attuale.

La proposta della campagna di fertilità avanzata dal Ministro Lorenzin ha fatto storcere più di un naso e ha sollevato un polverone che, come sempre capita, ha trovato nei social network la cassa di risonanza ideale.

Oggi, quindi, in Rete non si parla d'altro se non di maternità. C'è chi non diventa madre per scelta e ne rivendica il diritto; chi per assenza di partner e invoca la legittimità della decisione (presa o subita).

C'è poi chi rimanda e rimanda per anni l'idea di concepire un figlio con la superficialità di chi dice: "Si va beh, tanto c'è tempo" per poi trovarsi a rincorrere quel tempo perduto.

C'è chi i figli li vorrebbe, ma non arrivano. Sono donne, uomini, famiglie che provano tutte le strade possibili: dagli ormoni all'inseminazione artificiale. S'insiste mese dopo mese passando da esami, approfondimenti, aborti spontanei, dolore e lacrime per poter godere del diritto di essere genitori. 

Sono storie tutte possibili e reali che riguardano anche le star del mondo dello spettacolo più soggette delle altre a finire sotto la lente d'ingrandimento.

"Pancino sospetto?" "Tic, tac dell'orologio biologico?"; "Finalmente incinta?". Sono tutte preposizioni che la stampa rosa utilizza con una certa leggerezza senza considerare le storie che ci sono dietro ogni titolo sensazionalista.

Di recente a dire la sua sul tema era stata Jennifer Aniston tramite una lettera sfogo pubblicata da Huffington Post.

"Non sono incinta, ma stufa - aveva scritto l'attrice - Non ne posso più di essere fatta sentire inferiore perché il mio corpo sta cambiando o perché ho mangiato un hamburger per pranzo o perché sono stata fotografata da un'angolazione strana e quindi è una delle due cose: incinta o grassa".

Jennifer non ha mai avuto figli nonostante ogni due o tre mesi qualcuno sbatta in prima pagina il presunto scoop.

Nemmeno Cameron Diaz ne ha e, un paio d'anni fa, aveva dichiarato: "È un gran lavoro avere figli. Essere responsabili della vita di qualcuno. Non me la sono sentita. Non è stata una decisione facile. Mi piace proteggere le persone, ma non sono mai stata attratta dall'essere madre".

Una scelta serena la sua come quella di Oprah Winfrey che ha semplicemente detto: "Se avessi figli... Mi odierebbero".

Diverso il caso, ad esempio, di Helen Mirren che, a British Vogue, aveva confessato: "Non era il mio destino. Per tanto tempo ho continuato a pensare che lo fosse, in attesa di rimanere incinta, ma non è mai accaduto".

Lo stesso vale per Valeria Golino che, a Vanity Fair, aveva detto: "Credo che non avere figli precluda una serie di cose che mi sarebbe piaciuto avere, però ti dà la libertà di te stesso. Tu non sei il genitore di qualcuno, sei prima chi sei tu, mentre da madre sei prima quello e per sempre. Non avere figli continua a darti una specie di movimento che è tuo personale, individuale, ti fa restare nella giovinezza, hai solo responsabilità di te stesso e delle persone che ami. Detto questo, anche il desiderio del figlio rimane uguale: non vuol dire che, perché il corpo non può più, lo superi, come sempre ti adatti".

Un destino difficile da accettare anche per Liza Minnelli che a proposito di figli aveva dichiarato: "Ci ho provato, non ha funzionato, purtroppo... Così oggi assisto bambini malati in tutto il mondo".

Ci sono tanti modi per essere madri, e tanti per non esserlo. Ognuno di questi va rispettato.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti