Life

#paroladamore, la nuova campagna contro la cultura sessista

Tutti i giorni vengono utilizzate con leggerezza frasi discriminanti solo apparentemente innocue

#paroladamore

Barbara Massaro

-

"Sembri proprio una principessa"; "Non fare la femminuccia"; "Perchè ti vesti da suora?"; "Quella così carina farà di sicuro carriera".

Sono frasi che si pronunciano tutti i giorni con leggerezza facendo spalluccia al vicino di scrivania o rivolgendosi ai propri figli.

Parole che sono solo apparentemente innocue e che nascondono un sessismo maschilista che si radica nella società sin dalla più tenera età. Per sensibilizzare l'opinione pubblica sul peso specifico delle parole è stata lanciata la campagna #paroledamore realizzata dal regista e fotografo Pietro Baroni e da Luz.


Si tratta di una carrellata di luoghi comuni sui quali vale la pena riflettere perchè le parole messe in fila una dopo l'altra formano i pensieri e i pensieri determinano gli esseri umani che partecipano alla collettività dentro cui tutti noi siamo immersi.

Disponibile su Youtube da oggi il video di Parole D'amore può essere condiviso con l'hashtag #paroledamore perchè, come dichiarato da Baroni: "E’ arrivato il momento che donne e uomini lottino insieme contro la cultura sessista - commenta Baroni -. E’ una questione che dovrebbe interessare a tutti"

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Sessismo, perché i prodotti da donna costano di più?

In Inghilterra polemiche per il prezzo dei prodotti di uomo e da donna (più costosi)

A Spoleto il sessismo vale se colpisce donne del centrodestra

Il vicesindaco Maria Elena Bececco è stata definita una "manovatrice transgender" in una mail tra esponenti Pd. Ma le scuse devono ancora arrivare

Clinton vs Trump: sessismo e colpi bassi nel secondo dibattito

Nel confronto di Saint Louis il tycoon chiama in causa le attitudini di Bill Clinton con le donne. Meglio anche questa volta la candidata democratica

Commenti